Napoli 3.0, il rapporto tra i media tradizionali ed il web

NAPOLI (di Flavia Di Lena) – Etica, web e social media sono strettamente collegati tra loro in un presente quale il nostro, in cui l’informazione viaggia velocemente attraverso la rete.

Marco Ferra, Angelo Cirasa_Napoli 3.0Lo sanno Marco Ferra e Angelo Cirasa, organizzatori del convegno “Linguaggi e percorsi di comunicazione“, che si terrà, in collaborazione con Napoli 3.0, il 30 Maggio all’Hotel Alabardieri. Il tema trattato è il rapporto tra i media tradizionali ed il web, nuovo strumento di comunicazione di massa che presenta non poche insidie, data la possibilità per tutti di diffondere in modo rapido e semplice le notizie. Si parte proprio da una valutazione delle difficoltà di un momento storico in cui ad un tempo, giornalisti di professione e giornali cartacei da un lato, e blogger ed informazione online dall’altra veicolano l’informazione.

Se la comunicazione è cambiata grazie all’innovazione introdotta dal web e dai social network, per cui gli utenti diventano sempre più protagonisti attivi nel ciclo dell’informazione, non cambia il codice deontologico del giornalista, che deve saper rispettare le regole che disciplinano la stampa al fine di raccontare i fatti in modo corretto ed imparziale. È questa, infatti, la linea di demarcazione che sussiste tra cittadini, politici, lettori in possesso di strumenti in grado di veicolare la notizia, e giornalisti. Differenza questa che deve tenersi ben presente soprattutto quando si affrontano problematiche quali l’utilizzo dei social networks da parte di professionisti, che dovrebbero in ogni caso rispettare regole di comportamento in linea con la propria figura professionale. Analizzando questa complessa realtà il convegno, forte dell’esperienza dei protagonisti del giornalismo che interverranno nel dibattito: Adriano Albano, caposervizio del TgR Campania, Paolo Barbuto, responsabile del Mattino.it, Giovanni Marino, caposervizio di Repubblica, si conferma tappa fondamentale del piano di Formazione dei giornalisti organizzato per il biennio 2014-2016 gratuitamente dall’Ordine della Campania in collaborazione con Università e Magistratura. Un’opportunità di formazione unica per i giovani Campani che si affacciano al complesso mondo dell’informazione, che proseguirà da Giugno a Dicembre prossimi in tutta la regione attraverso numerosi appuntamenti come questo di Venerdì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.