Mustacciuoli: ed è subito Natale!

NAPOLI (di Isabella Forte Nele) – Il mustacciuolo sa di Natale, di atmosfere fredde e rarefatte, sa di Napoli e della sua gente, il mustacciuolo è Natale.Questo impasto, denso e carico di profumi intensi e particolari, ti prende e ti seduce con la sua forte consistenza avvolta da morbida e sinuosa cioccolata. In questo dolce,cioccolato, cacao, arancia si sposano perfettamente tra loro, sostenuti dal profumo avvolgente del “pisto”, quella miscela di spezie tipica della nostra tradizione natalizia. E allora prepariamo a casa questa leccornia , facciamo rivivere, tra le nostre mura, la magia di questa  specialità e assaporiamo lentamente  questo piacere del palato e del cuore.

Mustacciuoli

Procuratevi 400 g di mandorle con la pellicina, tritatele e mescolatele a 500g di farina, 400g di zucchero, una bustina di pisto (5g circa), 2g di ammonio, la buccia grattugiata di due arance e due cucchiai di cacao amaro.Amalgamate il tutto con 300g di acqua e due cucchiai di liquore (preferibilmente limoncello). Dovrete ottenere un impasto bello sodo e leggermente appiccicoso. Stendetelo su carta forno umida e date la forma che preferite, potrete tagliarli nella maniera classica a losanga o sbizzarrivi con taglia-biscotti  più natalizi. Io, in genere, li faccio a forma di albero di Natale. Una volta sistemati i mustacciuoli in una teglia foderata di carta forno, infornateli in forno già caldo a 200° per 15 minuti. Fateli raffreddare, poi proseguite con il tuffo nella cioccolata (800g) di copertura, precedentemente sciolta a bagnomaria. Appoggiateli, quindi, sempre su carta forno e fate rapprendere la cioccolata. I mustacciuoli sono pronti, ne avrete ottenuti una trentina circa.Come i roccocò, si mantengono in scatole di latta per più di un mese.

Anche voi,ora, siete pronti al Natale, la vostra casa, con i suoi odori di cucina, di forno e zucchero lo è.Che si aprano le danze, per una festa serena, dolce e profumata.

…non finisce qui, la prossima volta proseguiamo con gli struffoli golosi! Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.