Milik rientra in gruppo: l’ok dello staff medico del Napoli

NAPOLI (Di Raffaele Caiffa) – Arkadiusz Milik è guarito. Il Napoli festeggia il ritorno in gruppo del suo Bomber e tramite un tweet dal profilo ufficiale del club annuncia il rientro dell’attaccante polacco: “Arek è guarito! Può tornare ad allenarsi con il gruppo. Bentornato”. Buone notizie in chiave campionato ma soprattuto in vista del doppio impegno in Champions contro il Real Madrid.

Fermo dall’8 ottobre a causa della rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro nel match tra Polonia e Danimarca, il 22enne di Tychy ha bruciato le tappe sorprendendo tutti, ora bisognerà trovare solo la miglior condizione per essere a disposizione di Sarri e della squadra. Il Napoli, subito dopo l’infortunio del proprio n.99, ha faticato non poco in fase realizzativa ed aspettava con ansia questo momento: Mertens ed il neo acquisto Leonardo Pavoletti, 28 anni, arivato a titolo definitivo dal Genoa, non dovrebbero scalzare Milik dal suo ruolo di titolare al centro dell’attacco partenopeo.

Il parere dei medici è favorevole al rientro: il professor Mariani è ottimista dopo gli ultimi accertamenti a Villa Stuart concedendo l’idoneità sportiva per poter tornare ad allenarsi con il resto della squadra. Anche il medico sociale del Napoli Alfonso De Nicola è intervenuto a Radio Kiss Kiss Napoli: “Ora farà un po’ di lavoro, poi domani rientrerà in gruppo. E’ carico a pallettoni. Una quindicina di giorni e lo rivedremo in campo. O, meglio, 15 giorni e sarà a disposizione di Sarri, poi sarà il mister a decidere. Il programma di preparazione di Arek è stato già concordato e con lui ci siamo trovati bene perché è un grande lottatore. Già una settimana dopo l’infortunio faceva le vasche, non ha mai smesso di essere atleta. Il ragazzo ha bisogno di fare le partitine e può farle, deve abituarsi al contatto fisico, a calciare in corsa e via dicendo”.

C’è una sorta di cauto ottimismo da parte dell’ambiente e dei tifosi, l’attenzione è tutta su Milik e sulle prossime cruciali settimane, ma come sempre sarà il campo dare il verdetto finale.

Raffaele Caiffa

cell. 339 3103590

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.