Maroni gioca d’anticipo, lascia Bagnoli Futura

Auditorium Bagnoli Futura

NAPOLI – Prima che lo sostituisse il sindaco Luigi de Magistris per continuare lo spoil system annuciato sule partecipate del Comune di Napoli, e scaricato dal suo partito il Pd già alcuni mesi fa, ora Riccardo Marone decide di lasciare la presidenza di Bagnolifutura. “Basta con le accuse degli ambientalisti sulla colmata”, si e’ giustificato. A rispondergli i Verdi. “Le accuse contro gli ambientalisti – dichiarano il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ed il segretario cittadino Vincenzo Peretti – da parte del presidente dimissionario di Bagnoli Futura Riccardo Marone rei a suoi dire di aver denunciato i ritardi della bonifica di Bagnoli senza elementi concreti sono patetiche e fuori luogo e smentite dai fatti. Tra l’altro appaiono quasi carnevalesche da chi fino a qualche mese fa attaccava frontalemente anche querelandolo l’attuale Sindaco di Napoli De Magistris che faceva le stesse e identiche accuse e oggi invece ne tesse le lodi in modo, a nostro avviso, quasi cortigiano”. Secondo i Verdi “sia lui che i suoi predecessori hanno fallito nella bonifica di Bagnoli e se non fosse stato per il mondo ambientalista tanti errori e sprechi non si sarebbero mai neanche saputi: all’assise di Palazzo Marigliano, al Professor De Vivo, ai Medici per l’ambiente e a tutto il mondo ecologista napoletano va il nostro pieno sostegno e solidarietà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.