Maggio dei Monumenti 2020: Giordano Bruno 20/20, la visione oltre la catastrofe

Maggio dei Monumenti 2020 “Giordano Bruno 20/20: la visione oltre la catastrofe”, organizzato dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli propone un calendario settimanale, con tre appuntamenti che, per il carattere forte delle performance artistiche, l’importanza delle interpreti e il prestigio dei luoghi che le ospitano, diventano i momenti clou della programmazione in onda sui social dell’Assessorato.

Martedì 12 maggio, alle 15, in collaborazione con la Direzione Regionale Musei Campania, la Certosa di San Martino ospita la prima puntata della trilogia “De L’infinito. L’universo e il mondo di Giordano Bruno” di Ernesto Lama e Francesco Rivieccio, dal titolo “Vita di Giordano Bruno dalla nascita all’ingresso in Monastero”. Le tre puntate avranno come contrappunto musicale antiche villanelle del ’500 e del ’600 napoletano, ma anche canzoni partenopee più recenti, una sorta di colonna sonora della vita del filosofo, che accompagnerà la narrazione, alternando citazioni di Bruno alla sua biografia. In scena, Ernesto Lama, voce recitante; Marina Bruno, voce; Francesco Rivieccio, voce recitante; Giuseppe Di Capua pianoforte ed elaborazioni musicali. Le altre due pillole, che completano la trilogia, con i titoli Negazione della dottrina cattolica e fuga da Napoli, peregrinazioni europee e Ritorno in Italia, processo, condanna ed inizio della diffusione del suo pensiero” andranno rispettivamente in onda domenica 17 maggio e giovedì 21 maggio, sempre alle 18.

Venerdì 15 maggio, alle 20,al Complesso di San Domenico Maggiore (Chiostro e Sala del Capitolo) in scena il primo monologo “Infiniti centri”, interpretato da Rosaria De Cicco.

Domenica 17 maggio, alle 20, il sontuoso Complesso Monumentale della Real Casa Santa dell’Annunziata, ospita “La scena delle donne, in carne ed ossa. Un progetto speciale con alcune parole di Giordano Bruno”, a cura di Marina Rippa per f.pl. femminile plurale. Riprese video, foto e montaggio: Sara Petrachi / KontroLab. Interpreti: Amelia Patierno, Anna Liguori, Anna Manzo, Anna Marigliano, Anna Patierno, Antonella Esposito, Flora Faliti, Flora Quarto, Ida Pollice, Melina De Luca, Nunzia Patierno, Patrizia Iorio, Rosa Tarantino, Rosalba Fiorentino, Rosetta Lima, Rossella Cascone, Susy Cerasuolo, Susy Martino, Tina Esposito. Con la collaborazione di Monica Costigliola, Fiorella Orazzo, Lucia Borriello. “Bruno è vivo, forte, potente davanti a noi perché ha denunciato l’arroganza e l’ingiustizia di un mondo dove la libertà non può essere la tracotanza di chi nega emancipazione e autodeterminazione altrui. Non c’è libertà senza pari dignità. Non c’è libertà senza parità di diritti e doveri. E Bruno ci chiama al coraggio dell’azione per la costruzione di un mondo di liberi e pari”, si legge nella nota di Marina Rippa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.