L’Italia sfavorita sbaraglia il Belgio

(di Eleonora Posabella) – Debutto da favola per l’Italia di mister Conte, che nella prima gara della fase a gironi dell’ Europeo 2016 affronta a sconfigge la squadra belga, allenata da Marc Wilmots.

Italia Belgio, 2-0L’undici azzurro, nettamente sfavorito sulla carta, dimostra la propria forza, puntando su quelle che sono le sue armi migliori: entusiasmo e compattezza, facendo però sempre affidamento sul solido blocco difensivo della Juventus. Il match procede a momenti alterni, concedendo ghiotte occasioni ad entrambe le formazioni, finché al 32° minuto della prima frazione di gioco, il passaggio decisivo di un Bonucci “monumentale”, mette Giaccherini nelle condizioni di battere l’altissimo Courtois.
Di qui in poi l’Italia prende coraggio e si convince di poter portare a casa la vittoria, nonostante i numerosi tentativi di assedio da parte della squadra belga, che acquista maggiore sprint con l’ingresso di Dries Mertens, subentrato ad un’ impalpabile Nainggolan.
Appone il sigillo definitivo alla gara Pelle, che in pieno recupero approfitta dell’ottimo assist di Candreva per coordinarsi e calciare in porta, ringraziando così mister Conte della fiducia concessagli ancora una volta a discapito di altri attaccanti dai nomi più altisonanti.
Migliore in campo: senza ombra di dubbio Leonardo Bonucci, che oltre a dimostrarsi fondamentale nella manovra difensiva, si erge a principale artefice del gioco azzurro, propiziando quelle che sono le migliori azioni dell’intera partita.
Peggiore in campo: Darmian, l’esterno del Manchester United fatica a tenere il passo dei compagni e non si rende mai realmente utile sulla sua fascia di competenza, tanto da meritare la sostituzione dopo poco meno di un’ora; al suo posto subentra De Sciglio, decisamente più reattivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.