Legittimo impedimento: oggi verdetto consulta

ROMA – La Corte Costituzionale si pronuncia oggi sul ‘legittimo impedimento’, mentre ieri la stessa Consulta ha dato via libera al referendum promosso dall’Idv per abrogare lo ‘scudo’, che mette al riparo Berlusconi dalla ripresa di tre processi a suo carico (Mills, Mediaset e Mediatrade). La sorte del referendum dipenderà però dal verdetto che oggi  la stessa Corte pronuncera’ sulla legittimità dello ‘scudo’.

Se infatti la Consulta dovesse bocciare del tutto la legge, allora niente consultazione popolare, che invece ci sarebbe senz’altro in caso di sentenza interpretativa di rigetto oppure di un verdetto di inamissibilità o infondatezza dei ricorsi. Il voto sarebbe in forse se la Consulta bocciasse lo ‘scudo’ solo in parte: in questo caso spetterebbe all’Ufficio centrale della Cassazione valutare se sussista ancora l’interesse alla consultazione referendaria.

Da Berlino, il premier fa spallucce: ”Sono totalmente indifferente – dice – al fatto che possa esserci o meno un fermo dei processi che ritengo ridicoli e inesistenti”. Berlusconi assicura poi che in ogni caso ”non c’e’ nessun pericolo per la stabilita’ di governo”.

REFERENDUM: CONSULTA, AMMISSIBILI QUATTRO QUESITI SU SEI

– La Corte costituzionale – informa la nota di Palazzo della Consulta – ha così deliberato sull’ammissibilità delle seguenti richieste di referendum abrogativo:

– n.149 registro dei referendum: richiesta di referendum n. 1 su “Modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica. Abrogazione”: AMMISSIBILE

– n.150 registro referendum: richiesta di referendum n. 2 su “Servizio idrico integrato. Forme di gestione e procedure di affidamento in materia di risorse idriche. Abrogazione”: INAMMISSIBILE

– n.151 registro referendum: richiesta di referendum n. 3 su “Determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in base all’adeguata remunerazione del capitale investito. Abrogazione parziale di norma”:AMMISSIBILE

– n.152 registro referendum: richiesta di referendum n. 4 su “Norme limitatrici della gestione pubblica del servizio idrico. Abrogazione parziale”: INAMMISSIBILE

– n. 153 registro referendum: richiesta di referendum n. 5 su “Nuove centrali per la produzione di energia nucleare. Abrogazione parziale di norme”: AMMISSIBILE

-n. 154 registro referendum: richiesta di referendum n. 6 su “Abrogazione della legge 7 aprile 2010, n.51 in materia di legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri a comparire in udienza penale”:AMMISSIBILE Le sentenze – conclude la nota della Consulta – “saranno depositate entro i termini previsti dalla legge”. (Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.