Legge Acqua. Pd, Cl, Psi e Davvero Verdi: “Rispettiamo il referendum”

NAPOLI – “Continuano le polemiche per la legge sull’acqua approvata in Consiglio regionale e continuano a circolare commenti di persone che, forse, neanche hanno letto la legge visto che continuano a parlare di cose che, nel testo, non ci sono”.

Acqua pubblicaLo hanno detto i capogruppo di Campania libera, Psi e Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e del Pd, Mario Casillo, per i quali “lascia interdetti sentir parlare di privatizzazione dell’acqua e di tradimento del referendum del 2011 visto che quei referendum sono richiamati nell’articolo 1 della legge”.

“Per puri scopi propagandistici o per ignoranza della legge, non si dice che le uniche cose che il testo approvato persegue sono una riorganizzazione del sistema idrico campano e un taglio netto alle poltrone” hanno aggiunto Borrelli e Casillo ricordando “la novità assoluta del coinvolgimento dei cittadini con la consultazione dei comitati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.