Le nuove frontiere della medicina, «Nuove soluzione per rigenerare i tessuti»

NAPOLI – Nasce a Napoli ad opera di Giancarlo Arra, Riccardo d’Aquino e Antonio Graziano “Rigenera HBW”, il primo Centro di Medicina e Chirurgia Rigenerativa. Rigenera è una tecnologia all’avanguardia, unica nel suo genere, capace di fornire una soluzione rapida ed efficace in tema di rigenerazione dei tessuti. Un marchio nato nel 2013 – interamente made in Italy – frutto di un lavoro di ricerca biotecnologica lungo oltre dieci anni, che in poco tempo, ha saputo affermarsi in oltre 40 paesi nel mondo.

Rigenera è una tecnologia di frammentazione dei tessuti, in grado in pochi minuti di ottenere, a partire da qualunque tessuto umano, decine di migliaia di micro innesti. Questi possono essere utilizzati intra operativamente dal chirurgo, per rigenerare tessuti danneggiati, come cute, osso o cartilagine. Le specialità che attualmente più giovano di tale tecnologia sono quelle su base chirurgica e nello specifico, chirurgia plastica, ortopedia, chirurgia orale, chirurgia vascolare e medicina estetica.

L’evento è preceduto dal workshop in programma oggi alle 14,30 a Città della Scienza, in cui si argomenterà su: “I progressi della riabilitazione 4.0: Le nuove frontiere della medicina tra innovazione e sviluppo”. Relatori i dott. Graziano e d’Aquino, responsabili del centro e due eccellenze nel campo della medicina: il prof. Antonio Giordano, Direttore dello Sbarro Health Research Organization, e il dott. Alfonso De Nicola, responsabile dello staff medico della SSC Napoli. A seguire il cocktail ore 18 nel nuovo centro napoletano.

La struttura si pregia di ospitare due opere d’arte, realizzate dal maestro Lello Esposito, scultore e pittore italiano, famoso per le opere dedicate alla sua Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.