“L’accessibilità inizia dal portone della scuola”, il convegno sulla disabilità

NAPOLI – Si è svolto oggi presso la sede dell’associazione Peepul l’evento conclusivo del progetto “L’accessibilità inizia dal portone della scuola” organizzato in partenariato con il Centro Sinapsi dell’Università Federico II, l’O.d.v. Aias-Teresa Baiano di Quarto, l’O.d.v. Insieme di Torre del Greco, l’O.d.v. Ospedali senza mura di Napoli, Croce Rossa di Napoli e Provincia, gli Istituti scolastici Archimede, Da Vinci e Pareto e il patrocinio dell’associazione Fiaba.

Distrofia muscolare, sedia a rotelleL’evento, aperto a tutti, si è rivolto in particolar modo agli studenti, ai docenti e ai “tecnici” quali architetti, ingegneri e geometri che hanno potuto conoscere e condividere i risultati del progetto, mirato a sensibilizzare e informare gli studenti dei tre istituti partecipanti sull’abbattimento delle barriere architettoniche e sensoriali e la progettazione delle nostre città per chi ha delle necessità cosiddette “speciali”.

Gli studenti insieme a docenti, tutor e ad esperti formatori hanno esposto le fasi salienti del percorso formativo. Alla fine sono stati premiati gli elaborati degli allievi che si sono distinti per impegno e partecipazione. All’iniziativa patrocinata dal Collegio dei Geometri di Napoli sono intervenuti Carlo Talarico, del Collegio dei Geometri di Napoli e Provincia; Ileana Esposito, dell’Associazione Peepul; Alessandro Pepino, di SINAPSI; Raimondo Di Donna, dell’Associazione Insieme; Mariagrazia Campa, dell’Associazione Aias-Teresa Baiano; i dirigenti degli Istituti Archimede, Da Vinci e Pareto; Liana De Filippis, di OSM e Paolo Monorchio, della Croce Rossa Italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.