Laborart cinema incontra…”: parte il ciclo di incontri per gli studenti

NAPOLI – Nell’ambito del percorso didattico a cura  di Carmen Femiano e Ferdinando Maddaloni (attori, registi, e actor’s coach con una lunga esperienza maturata su set italiani e internazionali quali “La Squadra”, “Incantesimo”, “La famiglia in giallo”, “Dio ci ha creato gratis”, “Le due facce dell’amore”, “Tutti i padri di Maria”, “Valeria Medico Legale”, “Francesca e Nunziata”), domenica 23 marzo 2014, alle ore 11.00, presso la sede dell’A.S.D. LABORART diretta da Imma Cuomo e Rosaria Cannavale, in via Castellammare 189 a Gragnano, avrà luogo il primo appuntamento di  “LABORART CINEMA INCONTRA…”.

LABORART CINEMA FOTOA inaugurare la serie di incontri sarà Nunzia Schiano, attrice partenopea che ha debuttato con grandi nomi del teatro come Nuccia Fumo, Giacomo Rizzo, Renato Carpentieri, Nello Mascia e nota al grande pubblico soprattutto per i ruoli cinematografici tra cui quelli comici nei due film campioni di incasso “Benvenuti al Sud” e “Benvenuti al Nord”, dove interpretava la madre di Alessandro Siani, ma anche ruoli drammatici come Suor Vincenzina nel “Bambino di Betlemme”. La Schiano è stata, inoltre, diretta da registi come Carlo Vanzina, Leonardo Pieraccioni, Umberto Marino e Alessandro D’Alatri. L’incontro tra la Schiano e gli studenti si inserisce in LABORART CINEMA, il laboratorio permanente di recitazione davanti alla macchina da presa e di preparazione al provino cine-televisivo diretto da Carmen Femiano e Ferdinando Maddaloni per giovani attori con formazione teatrale, ma anche per coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo dello spettacolo. Tema principale della lezione di domenica prossima sarà “Differenze e affinità tra recitazione cinematografica e teatrale”. Per un’intera mattinata gli allievi del laboratorio avranno la possibilità di interfacciarsi con una tra le più note ed amate attrici napoletane che metterà la sua esperienza a loro disposizione per aiutarne la crescita professionale, stimolandone la curiosità perché “recitare è un bellissimo gioco, ma va fatto seriamente, partendo dalle fondamenta”, come sottolineano Femiano e Maddaloni.

Ingresso libero su prenotazione fino ad esaurimento posti.

Info: laborartgragnano@libero.it

LaborArt 081.36.23.242; www.facebook.com/laborart.centroartistico?fref=ts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.