La serie A si inchina di nuovo alla Juventus

NAPOLI (di Eleonora Posabella) – La Juventus centra l’obiettivo scudetto per il quinto anno consecutivo, secondo dell’era Allegri, con ben tre giornate di anticipo grazie alla sconfitta ottenuta dal Napoli in casa della Roma, che rende la squadra partenopea matematicamente fuori dai giochi.

Le festa della Juventus al Franchi (ansa)
Le festa della Juventus al Franchi (ansa)

Gran parte del merito va comunque attribuito ai bianconeri, che domenica sera battono al Franchi la Fiorentina di Paulo Sousa, grazie alla freddezza e alla fame di un gruppo che si riconferma ancora una volta vincente. Il match contro i viola, avversari storici, si svolge però a fasi alterne, sono infatti i padroni di casa a dominare la prima frazione di gioco, durante la quale vengono defraudati di un gol regolarissimo e di un rigore abbastanza evidente. A cinque minuti dalla fine del primo tempo, con una netta inversione di tendenza, la Juventus passa in vantaggio grazie alla rete di Mandzukic, dando così enfasi alla partita. Il finale della gara è anche più concitato, Kalinic riesce infatti a trovare il pareggio, che però dura ben poco, poiché i bianconeri passano nuovamente in vantaggio con il gol segnato da Morata, da poco subentrato a Dybala.

La Fiorentina intanto sciupa proprio al 90° minuto una ghiottissima occasione dagli 11 metri, concessa dall’arbitro Tagliavento in maniera molto generosa e probabilmente a compensazione degli sbagli commessi in precedenza. Migliore in campo: Gigi Buffon, chiamato in causa nel momento del bisogno, il super portiere della nazionale sbarra la strada con decisione a Kalinic, troppo poco incisivo dal dischetto, mantenendo così inalterato il risultato, che di lì a meno di 24 ore varrà lo scudetto. Peggiore in campo: l’intero reparto difensivo, che in questa gara non da l’impressione della solita compattezza, commettendo anzi più di un’ingenuità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.