La Juve schiaccia il Chievo

NAPOLI (di Eleonora Posabella) – Dodicesima vittoria consecutiva in campionato per la Juventus di Massimiliano Allegri, che eguaglia così il record di Antonio Conte e mantiene ben saldo il secondo posto, continuando a tallonare il Napoli capolista.

Juve- ChievoLa vittima sacrificale di turno è il Chievo di Maran, che al Bentegodi di Verona davanti ai propri tifosi si lascia travolgere dalla furia bianconera. Molti alibi per la squadra di casa, che è costretta a fare a meno di tanti titolari e soprattutto incappa in un formazione mai stanca di vincere; la Juventus infatti si presenta a Verona affamata, nonostante la bella vittoria ottenuta in settimana nel match di Coppa Italia contro l’Inter, grazie alla quale ha già un piede in finale. L’infortunio di Mandzukic lascia finalmente un po di spazio a Morata, che in una sola settimana mette a segno ben due doppiette, facendosi così perdonare i tanti mesi di latitanza. E’ infatti proprio l’attaccante spagnolo ad aprire le danze dopo appena 6 minuti di gioco, di qui in poi diventa praticamente un monologo, durante il quale la vecchia signora va in gol a ritmi regolare, concedendo poco e niente ai padroni di casa, mai realmente in grado di opporsi alla straripante forza degli avversari. Dunque la Juventus continua a vincere, dando però una sensazione di maggiore padronanza delle proprie forze, rispetto alle scorse settimane infatti i bianconeri tornano ad essere la squadra cinica e precisa, che fino alla passata stagione aveva comandato incontrastata. Migliore in campo: Alvaro Morata, è tornato e lo rende chiaro a tutti, l’attaccante ha voglia di giocare e soprattutto segnare, rendendosi comunque utile a tutto campo. Non ci sono peggiori questa settimana poichè la vittoria ottenuta è sintomo di una perfetta collaborazione di squadra, che funziona splendidamente in tutti i reparti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.