La Juve passeggia contro la Lazio

NAPOLI (di EleonoraPosabella) – E’ ancora una vittoria a portare entusiasmo in casa della vecchia signora, dove i bianconeri di mister Allegri festeggiano il successo esterno ottenuto contro la Lazio.

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 75
CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 75

Il match dell’ Olimpico di Roma, disputato eccezionalmente di venerdì sera, così da dare il giusto rilievo alla Coppa Italia durante la settimana, non lascia spazio a dubbi, i bianconeri sono infatti superiori sia dal punto di vista del gioco che della mentalità. In attacco Allegri si affida ancora alla coppia Mandzukic – Dybala, centrando in pieno l’obiettivo, poichè la prontezza del croato e la grinta dell’ argentino portano la Juventus alla quinta vittoria consecutiva, baluardo che fino ad un mese fa sembrava addirittura impossibile.

A sbloccare la gara è però l’autogol del laziale Gentiletti, messo in confusione dalle qualità degli avversari, mentre a mettere in cassaforte il risultato è la splendida rete di Dybala, che conferma il momento magico, vissuto dal giovane attaccante. Nella realtà va sottolineato che lo strapotere bianconero emerge anche a causa della nullità del gioco espresso dai padroni di casa, i quali rendono alla Juventus l’approdo al successo una mera formalità.

Migliore in campo: Dybala, è lui l’uomo del momento, capace di risollevare le sorti di una squadra, che sembrava irrimediabilmente alla deriva. Peggiore in campo: non si può parlare di un peggiore in una squadra che almeno all’ apparenza da l’impressione di aver trovato un proprio equilibrio, ma resta da evidenziare che elementi come Lichtsteiner non riescono a dare l’apporto necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.