“La Corda”, a Giugliano il teatro dell’assurdo di Dragotto

NAPOLI – Si svolgerà venerdì 11 ottobre, alle 20.30, all’Athena Club Circolo degli Artisti (Parco Noce, II viale n. 20, Varcaturo – Napoli) “La corda”, lo spettacolo di teatro canzone di e con Nicola Dragotto, con la regia di Giuseppe De Vita. Il testo mette in scena la “tragica farsa della coscienza”.

Nicola Dragotto
Nicola Dragotto

Nonostante il sentimento inevitabile della fine, il protagonista, incosciente imputato di un processo, non accetta alcun compromesso edulcorante e persevera nella sua opera di vivisezione tragicomica di se stesso e del mondo, adoperando la lente di un umorismo solo apparentemente esulcerante ma in realtà molto più pietoso e onesto di tanta falsità oggi in voga. Anche in questo aspetto quasi “soccorrevole” dello strumento di deformazione satirica – una volta accertate le ascendenze dalla tradizione del teatro dell’assurdo e della canzone d’autore – “La corda” sembra nutrirsi di quei modelli filosofici e letterari che storicamente provano a

ricostruire l’identità annichilita dell’uomo postindustriale. Tuttavia, al di là delle questioni filologiche, l’allegoria tragicomica della corda, attraverso il suo interprete “liminare” è fulminante. Tutti noi viviamo in bilico su una corda tesa sul fondo del mondo e ridere di noi stessi, acrobati del nulla, può forse aiutarci a capire dove finisce il fondo del mondo per provare a risalire. Un one man show dove Dragotto si esibisce in monologhi e canzoni originali accompagnate con musica dal vivo (piano o chitarra) e videoproiezioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.