La bella addormentata al Teatro Cilea

di Stella Spiniello

Si alza il sipario per il Kiev Grand Classic Ballet Star nel repertorio di Tchaikovskij  in”La bella addormentata”. La compagnia è conosciuta a livello internazionale nei paesi quali: America, Cina, Giappone, Israele, Germania, Spagna, Polonia, Svizzera, Slovacchia. Inoltre, spiccano nomi importanti, come la prima ballerina Alina Dulesova e il famosissimo Artur Gaspar e i 30 straordinari ballerini provenienti dai Teatri più prestigiosi del mondo dell’ex Unione Sovietica.

La divisione in atti

Lo spettacolo, prodotto da Italian C&T Production, colpisce per la strepitosa scenografia e gli spettacolari costumi tipici della danza classica russa. Il balletto è diviso in tre atti perché è strutturato in modo tale da dividere la fiaba in modo schematico. Il primo atto che prevede la nascita della bella addormenta con il suo battesimo e il Re e la Regina invitano tutte le fate del regno affinché facciano da madrina all’adorata figlia. Il secondo atto prevede l’ingresso della strega con la maledizione in cui la bella addormentata sarà punta da un fuso e cadrà a terra morta. Il terzo atto, quello del lieto fine, in quanto vi è il risveglio della dolce ragazza ad opera del forte principe. L’ultimo atto è caratterizzato anche dalla rappresentazione di altre tre fiabe: il gatto e la volpe, Cappuccetto Rosso e Aladdin.

Prossima tappa

Il balletto dopo aver fatto tappa a Napoli, nel celebre Teatro Cilea, andrà in scena al Teatro Italia di Roma sito in via Bari 18 e in scena dal 4 al 6 gennaio 2019. Per info consultare il sito https://www.teatroitalia.info/danza.html.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.