l Napoli vede i quarti

NAPOLI (di Cristina Accardo) – Nelle due giornate dedicata alla Coppa Italia arrivano verdetti inimmaginabili dai campi di gioco: sono ben tre le “grandi” eliminate dalla competizione. Il Genoa di Gasperini continua il suo periodo negativo perdendo contro l’Alessandria, mentre l’Inter di Mancini passa senza grandi problemi contro il Cagliari. Vittorie inaspettate quella dello Spezia all’Olimpico contro la Roma che esce di scena dalla competizione, perdendo ai calci di rigore; fuori anche la Fiorentina battuta in casa dal Carpi. Passa il turno il Napoli che, al San Paolo, con tre reti di scarto elimina il Verona di Del Neri. Bene la Juventus sul Torino che vince per 4 a 0. Gli ottavi si chiuderanno poi giovedì 17 con gli ultimi due match: Lazio-Udinese ore 16.00 e Sampdoria-Milan ore 21.00.

Le formazioni – Napoli: Reina, Maggio, Chiriches, Koulibaly, Strinic, Allan (67′ Chalobah), Valdifiori, David Lopez (49′ Hamsik), El Kaddouri, Mertens, Higuain (71′ Callejon). All.Maurizio Sarri

Pallone, serie AVerona: Coppola, Bianchetti, Moras (78′ Wincks), Helander, Pisano, Checchin (61′ Zaccagni), Hallfredsson, Jankovic, Siligardi (46′ Greco), Fares, Wszolek. All. Del Neri
In campo – Fuori Albiol per squalifica, turno di riposo per Goulahm, Insigne e Jorginho, dentro Hamsik e Callejon ma solo nella ripresa. Sarri applica un piccolo turn over e manda in campo la formazione titolare se non per poche sostituzioni. Parte la gara ed il Napoli va subito in rete con El Kaddouri che al 4’ mette dentro con un tocco al volo il gol del vantaggio azzurro. E’ 1 a 0. All’11 il raddoppio con Mertenz che con una splendida azione personale salta tutta la difesa ed infila di sinistro il 2-0. Al 25’ Higuain effettua un colpo sotto davanti a Coppola che però resta in piedi e blocca; al 31’ colpo di testa di Mertens in area, esce bene e ci arriva Coppola. Sul finire del primo tempo prima azione degli ospiti con la traversa del Verona con un destro di Checchin. Alla ripresa via ai cambi ed al 60’ girata di volo di Higuain in area, respinge Coppola. Al’ 74 rigore per il Napoli su fallo a Mertens; è rigore, ma nulla di fatto, la maledizione del capitano Hamsik sui rigori tarda ad andare via. Ma al 76’ cross di El Kaddouri che pesca l’inserimento sul secondo palo di Callejon: 3-0. Il Napoli mette il sigillo alla partita in attesa del fischio finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.