Juve, vittoria facile a Bologna

(di Gianpaolo Rispoli) – I bianconeri si impongono al “Dall’Ara” per 2-0 e si qualificano ai quarti di finale di Coppa Italia, dove affronteranno la vincente tra Cagliari e Atalanta. Apre la gara un gol di Bernardeschi, al ritorno da titolare, e la chiude Kean all’inizio della ripresa, per una vittoria abbastanza agevole. Prosegue spedito il cammino della squadra di Allegri che continua a non incontrare particolari difficoltà in Italia e può adesso concentrarsi per la finale di Supercoppa Italiana in programma mercoledì contro il Milan.
La cronaca – Formazioni: Bologna (3-5-2): Da Costa; Calabresi, Danilo, Helander; Mattiello (dal 24’ s.t. Orsolini), Soriano, Pulgar, Svanberg (dal 17’ s.t. Donsah), Dijks; Destro (dal 32’ s.t. Palacio), Sansone.
Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Benatia, Spinazzola (dal 35’ s.t. Alex Sandro); Emre Can, Pjanic, Khedira; Douglas Costa (dal 32’ s.t. Dybala), Kean (dal 17’ s.t. Ronaldo), Bernardeschi.
Inzaghi conferma il 3-5-2 e lancia subito dal 1’ i nuovi acquisti Soriano e Sansone, Allegri fa un po’ di turnover in vista della Supercoppa Italiana e fa debuttare dall’inizio Spinazzola.
Parte bene la Juve che ci prova dopo 3’ con un colpo di testa di Kean che esce di poco. Cinque minuti più tardi arriva il vantaggio bianconero: su un lancio lungo di De Sciglio esce Da Costa che si scontra con Calabresi e perde il pallone, si avventa Bernardeschi che calcia di sinistro e fa 1-0. Al 15’ è Emre Can a provarci da fuori col pallone che esce non di molto. Il copione non cambia e la Juve ci prova ancora al 28’ con un colpo di testa di Bonucci che viene bloccato da Da Costa. Il primo squillo rossoblu arriva allo scadere del primo tempo, con un destro di Dijks da posizione favorevole che non trova lo specchio della porta.
Dopo soli quattro minuti dall’inizio della ripresa i bianconeri chiudono il match con Kean che si avventa su un pallone vagante dopo un sinistro deviato di Douglas Costa e batte Da Costa. Prova a scuotersi il Bologna al 65’ con un colpo di testa di Sansone che esce di poco. Da lì in poi i bianconeri fanno girare il pallone e i rossoblu non riescono a riprendersi, così che Allegri può festeggiare l’agevole passaggio del turno dei suoi.
Testa alla Supercoppa – Archiviata la pratica Bologna, i bianconeri pensano alla finale di Supercoppa Italiana di mercoledì contro il Milan, dove gli uomini di Allegri possono conquistare il primo trofeo stagionale. La Juve parte ovviamente favorita ma, come in ogni finale, nulla va dato per scontato e ci sarà bisogno di grande concentrazione per portare a casa la coppa. Due anni fa, infatti, furono i rossoneri a trionfare in finale dopo i calci di rigore, nonostante la supremazia tecnica dei bianconeri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.