Juve, tutto facile in casa col Bologna

La Juve batte il Bologna per 2-0 e resta a punteggio pieno dopo 6 giornate, in attesa del big match di sabato contro il Napoli. I bianconeri, al contrario di quanto si potrebbe desumere dal risultato, vincono in maniera molto agevole senza concedere neanche un’occasione agli avversari e mantenendo il controllo della partita dall’inizio alla fine. Tutto facile, dunque, dopo le reti di Dybala prima, e Matuidi poi, che portano i bianconeri sul doppio vantaggio già dopo 15 minuti sigillando subito il match.
La cronaca – Formazioni: Juventus (3-5-2): Perin; Barzagli (dal 41’ s.t. Alex Sandro), Bonucci, Benatia; Cuadrado (dal 31’ s.t. Bernardeschi), Bentancur, Pjanic (dal 18’ s.t. Emre Can), Matuidi, Cancelo; Ronaldo, Dybala.
Bologna (3-5-2): Skorupski; Calabresi, Danilo, Paz; Mbaye, Dzemaili, Nagy, Krejci, Dijks (dal 41’ s.t. Orsolini); Destro (dal 23’ s.t. Okwonkwo), Falcinelli (dal 23’ s.t. Santander).
Allegri rimischia le carte e si schiera con un 3-5-2 con Dybala e Ronaldo terminali offensivi, Inzaghi risponde con lo stesso modulo e cambia diversi giocatori rispetto alla vittoria di domenica contro la Roma.
Parte subito bene la Juve con un tentativo di Cancelo dalla distanza bloccato da Skorupski. Al 12’ arriva il vantaggio bianconero: lancio di Bonucci, sponda involontaria di Dybala per Matuidi che calcia, il suo tiro viene respinto da Skorupski ma poi Dybala è il più lesto di tutti ad avventarsi sul pallone e mettere in rete. Quattro minuti più tardi ancora l’argentino mette in mezzo un bel pallone dalla sinistra, Ronaldo la rimette al centro e Matuidi con un gran destro sotto la traversa batte Skorupski e fa 2-0. Al 27’ è Ronaldo a provarci con un bel destro dopo una grande azione personale, ma Skorupski è bravo ad opporsi. Il primo squillo del Bologna arriva al 29’ con Falcinelli che prova la conclusione, blocca agevolmente Perin. Sei minuti più tardi è ancora l’attaccante del Bologna a provarci col sinistro dopo una grande azione personale, ma la sua conclusione termina di poco a lato. Il primo tempo termina sul risultato di 2-0 per la Juve.
Nella ripresa la prima occasione è ancora per Cancelo che trova un gran destro da fuori al 60’ ma Skorupski è bravissimo a respingere in calcio d’angolo. La Juve gestisce il pallone senza creare né concedere nulla, se non una punizione di Krejci al 79’ bloccata da Perin. L’ultima emozione della partita è una grande occasione che capita sul destro di Can che, ben servito da Ronaldo, non riesce a battere Skorupski che è ancora una volta bravissimo ad opporsi.
Scontro tra titani – La Juve archivia questa facile vittoria contro il Bologna e inizia a pensare al big match di sabato contro il Napoli. Gli azzurri distano tre punti dai bianconeri, avendo perso contro la Sampdoria alla terza giornata. Nello scorso campionato, all’Allianz, fu il Napoli a spuntarla con il gran gol di Koulibaly al 90’ che permise agli azzurri di portarsi a una sola lunghezza di distanza dalla Juve. Allegri imporrà sicuramente una mentalità diversa ai suoi rispetto a quella fatta vedere nell’ultima sfida contro il Napoli, quando l’eccessiva passività offensiva portò i suoi a subire il gioco degli azzurri e perdere la partita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.