Jamiroquai al Neapolis Rock Festival 2010, musica ed energia in una calda notte alla Mostra d’Oltremare

NAPOLI – (di Marianna Canciani) -Migliaia di scalpitanti fans si sono riversati lungo il viale della Mostra d’Oltremare per assistere alla seconda ed ultima serata del “Neapolis Rock Festival 2010”. Sul palco si sono avvicendati gruppi nostrani come i galvanici Atari e gli introspettivi 24 Grana, ma non solo (tra gli altri: Trikobalto, The Morning Benders e i Pertubazione).

Jay Key durante il concerto dei Jamiroquai (foto di Andrea Baldo)

Ospiti d’eccezione, preceduti dall’esibizione pindarica di Yann Tiersen, i Jamiroquai. La forte radice funk penetra nelle ossa e le scuote con gli acuti del loro “soul-man”, Jay Kay. Più energici di sempre hanno aperto la loro serata con uno dei brani storici, “Revolution” (1993), continuando il flashback con pezzi come l’evergreen “Virtual Insanity” e proseguendo ancora nell’esecuzione delle canzoni più significative della loro carriera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.