“Io è un’altra”, mille e uno modi per leggere le donne

NAPOLI (di Elelonora Posabella) – La settimana del noto programma radiofonico Barba&Capelli si è aperta in compagnia della scrittrice Anna Barbato, da poco in uscita con il nuovo libro: “Io è un’altra, cose che le donne non dicono”,edito da “Ad est dell’ equatore” .

Anna Barbato presenta il suo libro alla FeltrinelliLa talentuosa napoletana in questa opera intende dare vita alle numerose tipologie di donna, che secondo lei popolano il mondo; dalla toy girl alla ex girl la gamma di opzioni, in cui ognuna di noi può decidere di riconoscere sé stessa con estrema autoironia, è davvero vasta.
La Barbato non si propone di insegnare, ma piuttosto decide di dedicare questo libro ai tanti uomini, che difficilmente riescono a districarsi tra i mille e uno trucchi utilizzati dal gentil sesso per ammaliare ed attrarre. I destinatari ed al contempo i bersagli sono dunque ed innanzitutto gli uomini, ad esempio quelli per i quali è ancora un vanto sfoggiare donne prosperose al proprio fianco, seppure come madre chirurgia le ha fatte, come la Barbato ama sottolineare nel capitolo dedicato alla silicon girl.

Tanti racconti davvero, ognuno dei quali può fungere da bussola, così da rendere più semplice l’orientamento nell’ intricato e complesso mondo femminile. Oltre all’ evidente sarcasmo racchiuso tra le righe del libro, ad emergere è soprattutto la diffidenza, nonché l’incredulità con cui la scrittrice guarda a questi stereotipi di donna, tanto estremizzati da essere quasi irreali agli occhi del lettore. E’ chiaro che lo scopo della Barbato è divertire, raccontando dal suo punto di vista le bizzarre peculiarità che caratterizzano l’universo femminile; ma al contempo il libro vorrebbe dare uno spunto di riflessione riguardo all’ effimero vantaggio che noi donne possiamo in qualche modo trarre da tutti gli escamotage approntati, poiché alla lunga veniamo fuori per quello che siamo e dunque non c’è trucco o inganno che tenga.

A chiusura dell’ esilarante lettura, troviamo un racconto di Pino Imperatore, già autore di “Benvenuti in casa Esposito”, il quale ci regala qualche riga sugli uomini, descrivendo il tipico profilo maschile, che nel corso della sua lunga carriera di approcci con le donne ha potuto largamente stanarne tutti i diversi esemplari. L’intervista termina con la Barbato che ci ricorda la splendida iniziativa prevista per la sera di giovedì 31 luglio 2014, grazie alla quale numerose librerie resteranno aperte fino a tardi, promuovendo le presentazioni di nuovi libri, tra cui anche “Io è un’altra” esibito dalla Barbato stessa nella libreria Pisanti di C.so Umberto a Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.