Incidente: ancora grave 14enne colpito da calcinacci

NAPOLI – Sono ancora molto gravi le condizioni del quattordicenne colpito alla testa da calcinacci, caduti dal cornicione della Galleria Umberto I, in via Toledo, ieri pomeriggio. Salvatore Giordano, che secondo referto medico ha riportato un profondo trauma cranico ed una lesione ad un polmone, e’ ricoverato in rianimazione al Loreto mare: e’ stato intubato ed e’ in coma farmacologico.

Calcinacci Galleria UmbertoOltre ai genitori, che risiedono a Marano, in ospedale si sono recati anche molti amici del ragazzo, compagni di scuola, che si sono uniti a quelli che erano con lui al momento della disgrazia, avvenuta intorno alle 17.30.  Il quattordicenne era in compagnia di una decina di amici, intenti a raggiungere il lungomare: stando alle dichiarazioni di alcuni di loro, Salvatore aveva notato la caduta di calcinacci avvertendoli ma non aveva avuto il tempo di evitarli. I primi soccorritori sono stati proprio i suoi amici, i quattro che lo affiancavano, che erano seguiti da un altro gruppo, ed alcuni passanti che hanno fatto scattare la  emergenza.

In via Toledo, in pochi minuti, e’ arrivato il 118 che ha provveduto a trasportare il ragazzo al nosocomio di via Vespucci, carabinieri e polizia municipale. Insieme ai vigili del fuoco, intervenuti con una autoscale, che hanno messo in sicurezza il tratto del cornicione interessato dal cedimento. Appena dopo, e’ stata interdetta una ampia area di via Toledo, con la chiusura di alcuni negozi. Oggi pomeriggio, al Loreto mare si e’ recato anche il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che ha incontrato i familiari del ragazzo. Come gia’  aveva fatto, ieri, ritornando oggi, lo stesso primo cittadino di Marano, Angelo Liccardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.