Il venditore di chiacchiere

BerlusconiNAPOLI (di Attilio Iannuzzo) – Che si parli a carnevale di chiacchiere è normale, ma che lo facciano i politici, i soliti, iniziamo ad averne le tasche piene. Via l’irap, no all’umento dellì’iva, contro la patrimoniale, il redditometro ed il limite al contante”, ma Cavaliere, chiedo scusa e non vorrei fosse una sua dimenticanza, ma che fine hanno fatto il milione di posti di lavoro? Attendiamo con ansia la risposta, possibilmente prima delle elezioni. Alcuni tweet riportati dal fatto quotidiano possono chiarire meglio l’umore degli italiani:“#propostashock togliere dai tg sto matto che ogni volta che apre bocca fa un casino.

La domenica gli gira male?”, scrive gronco. “Dacce 1 euro per ogni cazzata detta negli ultimi 19 anni. Altro che #Imu”, propone Daniele e RoCp aggiunge: “Ho capito. Lui ha votato per l’introduzione dell’Imu, così alle elezioni poteva promettere di restituirla. E’ diabolico“. Gianni riassume quello che tanti utenti spiegano sulla piattaforma in altri termini (“In Italia, se riesci a prendere per il culo in qualche modo, vinci”) e chi come stoff sottolinea gli aspetti più esilaranti della boutade dell’ex premier (“La cosa più divertente della #propostashock di #Berlusconi mi sembra quel ‘in contanti‘”). E ancora: ”Berlusconi toglierà l’Imu e salverà le famiglie e se serve verrà a casa per combattere lo sporco impossibile”, “Risarciremo l’Imù …e alle prime cento telefonate anche una batteria di pentole”, “Via Imu, Irap e patrimoniale. In più vi rimboccheremo le coperte dopo il lattuccio caldo”. Ma c’è chi, più dell’abolizione dell’Imu, è scioccato dall’adesione di alcuni elettori alla proposta: “Non è tanto la #propostashock di #Berlusconi, che capisco benissimo, ma i ritardarti che scrivono#iostoconsilvio“, puntualizza Stefano. E poi c’è chi ricorda, con una mini rassegna stampa, tutte le volte che l’ex premier ha promesso “meno tasse per tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.