Il ponte della Sanità intitolato a Maddalena Cerasuolo

Targa in memoria di Maddalena Cerasuolo

NAPOLI (di Giuliano Pennacchio) – La delibera n. 63 di gennaio 2011, del Consiglio Comunale di Napoli ha stabilito di intestare a Maddalena Cerasuolo, una partigiana insigne della medaglia di bronzo, il ponte che attraversa dall’alto il quartiere Sanità, collegando il centro della città con l’area nord del napoletano.

Una cerimonia, con la presenza del primo cittadino della città partenopea, Rosa Russo Iervolino, con rappresentanti dell’ANPI e delle forze politiche, è stata svolta l’altro giorno con la deposizione della targa stradale contente il nuovo toponimo della partigiana delle ‘Quattro Giornate.

Maddalena Cerasuolo, il 30 settembre 1943 fu lei a scoprire che l’esercito nazista stava collocando delle mine sul Ponte della quartiere Sanità per farlo saltare; organizzò, a quel punto, i partigiani per sminarlo. La combattente partigiana si distinse anche in altre azioni contro i tedeschi nella zona di Materdei e fu impegnata anche in altre città d’Italia. Grazie alla sua azione il Ponte fu salvato.

La richiesta di intitolare il Ponte della Sanità a Maddalena Ceruasuolo è stata sostenuta da una petizione popolare che ha raccolto nei quartieri della Sanità, di Materdei, di Stella 2097 firme di cittadini; primo firmatario Francesco Ruotolo, storico pacifista e antifascista napoletano e attuale segretario del Circolo PRC di Stella – S.Carlo.

Il riconoscimento del valore dell’azione di Maddalena Cerasuolo è stato motivo di grande soddisfazione per le centinaia di cittadini presenti alla cerimonia, anche a fronte dei recenti episodi di intolleranza e di apologia del fascismo avvenuti nel centro della città, che non rendevano giustizia alla memoria della Cerasuolo e dell’intera città di Napoli, che è medaglia d’oro per la Resistenza.

 

Un pensiero su “Il ponte della Sanità intitolato a Maddalena Cerasuolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.