Il Pipita in doppietta porta il Napoli in vetta alla classifica

NAPOLI (di Cristina Accardo) – Dopo venticinque anni, con la vittoria casalinga nell’attesissimo posticipo che chiude la quattordicesima giornata del campionato, Napoli Inter, gli azzurri scavalcano gli uomini di Mancini e si posizionano soli, al primo posto in vetta alla classifica della Serie A.

Higuain
Higuain esulta dopo il gol

L’ultima volta che accadde erano i tempi d’oro del grande Diego Armando Maradona, ed ora, a distanza di anni, il popolo azzurro inizia a sognare ed a credere nella possibilità che qualcosa di grande possa succedere. Bagno di folla a fine gara, San Paolo in festa per la gioia di tifosi e calciatori, in primis Higuain autore di una doppietta e Reina, che nei minuti finali di recupero, una volta deve ringraziare la dea bendata ed un’altra esaltarsi per la sua prodezza che salva il risultato. Polemico Mancini per l’arbitraggio a fine gara, per l’espulsione che ha costretto i suoi a giocare in dieci per gran parte del match, felice, ma lucido e perfezionista Sarri per i risultati raggiunti fin qui dai suoi uomini. “Non guardo la classifica, il primato è una splendida soddisfazione per i napoletani ma io ho altro a cui pensare perchè mancano tantissime partite e sarebbe paradossale fare pronostici”. Per ora il Napoli ed i napoletani iniziano a sognare, e dopo una gara così, in cui l’Inter non ha regalato nulla agli azzurri, è assolutamente lecito.
Le formazioni – Napoli: Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Allan, Jorginho, Hamsik , Callejon (87′ Maggio), Insigne (70′ El Kaddouri), Higuain. All.Maurizio Sarri
Inter: Handanovic, D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Nagatomo, Guarin (61(80′ David Lopez)’ Biabiany), Medel, Brozovic, Perisic (83′ Jovetic), Ljajic, Icardi. All. Roberto Mancini
In campo – Napoli aggressivo e cinico, dopo soli due minuto vai in rete Higuain: esplode il San Paolo gremito fino all’ultimo posto. E’ 1 a 0. Il Napoli si propone, l’Inter contiene ma cerca spazi per affondare; il Napoli fa pressing e spine in avanti. Sul finire del primo tempo, l’episodio clou, Nagamoto viene espulso da Orsato per doppia ammonizione; furioso Mancini. Alla ripresa l’Inter ritrova l’assetto in dieci uomini, gli azzurri cercano varchi per impensierire l’ultimo difensore nerazzurro: è Hamsik al 60’ ad andarci più vicino, ma al 62 è ancora Higuain a colpire. Uscita imperiosa di Albiol che di testa lancia nello spazio il Pipita che protegge palla ed in splendida progressione infila in diagonale: 2-0. Azzurri esaltati dalla piega della gara, che rischia di modificare quando al 67’ Ljajic di sinistro in area infila il primo palo: 2-1. Da questo momento è lotta fino all’ultima palla e nei minuti di recupero succede l’impossibile: doppio palo dell’Inter in un minuto con Brozovic e Miranda entrambi di testa. Il match ormai è però giunto al termine, il Napoli passa sui nerazzurri ed inizia a festa al San Paolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.