«Il nuovo superbonus del 110%, tutti i quesiti»

Il decreto legge Rilancio ha appena concluso il suo iter e in questo modo è stato completato il quadro delle norme base che andranno a disciplinare il nuovo superbonus del 110 per cento sui lavori in edilizia. Con una serie di novità che hanno parzialmente integrato e rivisto il quadro normativo originario disegnato dal decreto legge 34/2020.

Le linee guida restano quelle evidenziate nella prima stesura del provvedimento: una serie di interventi trainanti (opere per l’isolamento termico e sulle caldaie) consentono di usufruire di uno sconto fiscale pari al 110% della spesa effettuata. Se a questi interventi trainanti si aggiungono altre operazioni, anche queste possono usufruire dell’agevolazione nella misura massima del 110 per cento. Inoltre, è possibile far valere il bonus non solo con la strada tradizionale della detrazione ma anche con quella dello sconto in fattura da parte dell’impresa oppure con la cessione del credito ad altri operatori, compresi quelli finanziari.  A queste misure si sono aggiunte alcune modifiche in sede di conversione del decreto legge Rilancio: per esempio, per citarne solo alcune, l’estensione dell’applicabilità del superbonus anche alle seconde case o la previsione delle modalità attraverso le quali far valere la cessione del credito in relazione a come procedono i lavori.

Con la Guida “Il Bonus 110%” Il Sole 24 Ore vuole proporre un nuovo punto fermo per famiglie, condomini e imprese offrendo, all’indomani del consolidamento della base normativa, un quadro della situazione sulla base delle disposizioni confermate, a partire da un’introduzione articolata ed essenziale che chiarisce e schematizza i punti fondamentali della disciplina toccando tutti gli elementi più importanti di questa operazione, per poi passare a capitoli che, in modo mirato, vanno a esaminare i temi essenziali della super-agevolazione. Capitoli costituiti da un’agile introduzione che si propone come un’ideale risposta alle Faq essenziali sul tema. A questa si aggiunge una serie di risposte ai quesiti inviati nei giorni scorsi dai lettori, che permettono di prendere in esame una serie di casi concreti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.