Il Napoli a Cesena cala il poker

NAPOLI (di Cristina Accardo) – Il Napoli saluta l’arrivo del 2015 con un poker di goal ai danni del Cesena, la squadra allenata da Mimmo Di Carlo, allo stadio Dino Manuzzi; la doppietta di Higuain e i due gol di Hamsik e Callejon hanno permesso agli azzurri di raggiungere la Lazio al terzo posto a quota 30 punti.

Cesena - NapoliPrimo tempo in cui il Napoli lascia campo agli avversari con Brienza e Valzania che, in tre occasioni, mettono alla prova i riflessi dell’ultimo difensore azzurro Rafael; ma al 29’ sono i partenopei, alla prima occasione, a passare in vantaggio con la rete di Callejon che ritorna al goal in campionato dopo due mesi di digiuno. Al 41’ raddoppio azzurro con Higuain, che si ripete dopo la grane prestazione di Doha, con una rete nata da un suggerimento preciso di Hamsik. E’ 0 a 2.
Alla ripresa ci prova Brienza per il Cesena, ma Maggio devia e manda la palla in calcio d’angolo; sulla stessa azione grande ripartenza del Napoli con Hamsik che lancia Higuain che tira di destro, ma Leali manda la palla fuori. Al 64’ arriva lo 0 a 3, questa volta con Hamsik su passaggio di Higuain che ricambia il favore allo slovacco, che, con l’aiuto di Capelli, la mette dentro. Al 72’ la doppietta di Higuain mette il sigillo alla gara con uno 0 a 4 che vale il ko definitivo per il Cesena, che al 75’ mettono a segno con Brienza, su calcio d’angolo, il goal della bandiera. Ultimi minuti di gioco che scorrono tranquilli. Il Napoli inizia l’anno con una formidabile vittoria, in attesa del match tanto atteso domenica sera, al San Paolo, contro la Juventus.

Protagonista della giornata – E’ ancora lui, protagonista del match in casa Napoli, Gonzalo Higuain “Una vittoria per cominciare bene l’anno, vogliamo dedicarla ai nostri tifosi. Sono felice per me e per i compagni. Abbiamo chiuso il 2014 con un successo in Supercoppa molto importante e volevamo aprire quest’anno nella maniera migliore. Dobbiamo proseguire così, la squadra ha forza e qualità. Sono sempre stato tranquillo, sento la fiducia dei compagni, dell’allenatore e dei tifosi. Poi i gol sono conseguenza del gioco di squadra. L’importante è che il Napoli vinca chiunque segni. Adesso ci aspetta un’altra grande sfida con la Juvents, sappiamo che sarà una partita di grande fascino e vogliamo prepararla al meglio con serenità e concentrazione”. E ancora “Oggi l’obiettivo era vincere per restare attaccati alle squadre di vertice. Domenica ci sarà la Juve, la sfida in Supercoppa è stata esaltante e ci ha dato fiducia e consapevolezza maggiore ma sappiamo che di fronte avremo una squadra fortissima”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.