Il Milan sgobba e la Juve porta a casa la Coppa

NAPOLI (di Eleonora Posabella) – E’ ancora doppietta per la Juventus di Massimiliano Allegri, che dopo aver archiviato la pratica scudetto con 3 giornate di anticipo, chiude l’anno, approdando all’ennesimo trofeo.
JuveLa coppa Italia vinta allo stadio Olimpico di Roma contro il Milan incornicia un’altra splendida stagione vissuta dai bianconeri, che si ripropongono come dominatori assoluti del campionato italiano.
La Juventus che scende in campo contro i rossoneri di mister Brocchi, si presenta però in maniera molto diversa da quella che siamo stati abituati a vedere; la squadra di Allegri appare infatti svogliata e senza idee, non riesce a macinare gioco a causa di un centrocampo per lo più inesistente.
Per gran parte del match è dunque il Milan a comandare, creando moltissime occasione da gol, tutte però sciupate in malo modo.
Il match dunque prosegue a ritmi lenti, contrapponendo da un lato una delle peggiori versioni stagionali della Juventus e dall’altro il miglior Milan visto fin ora, che pecca però di lucidità e di imprecisione negli ultimi metri.
Al termine del tempo regolamentare il punteggio è invariato e le due squadre sono costrette a proseguire, disputando anche i tempi supplementari, durante i quali i cambi effettuati da Allegri scuotono la squadra bianconera.
La freschezza dei neo entrati Alex Sandro, Cuadrado e Morata, mandano a segno al primo tentativo l’undici di Allegri, che sfrutta perciò al massimo l’occasione propizia.
Di qui in poi il Milan non riesce più a rendersi pericoloso, ma appare quasi già rassegnato, nonostante i 100 minuti precedenti giocati con personalità.
La Coppa Italia ribadisce dunque la supremazia della vecchia signora, a cui manca adesso soltanto la conferma in ambito europeo, per tornare ad essere grande come un tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.