I Verdi tornano protagonisti in Campania

NAPOLI – “I Verdi hanno dimostrato che in Campania ci sono, conquistando una percentuale media del 3,4% considerando i comuni dove eravamo presenti, e siamo pronti ad assumerci le nostre responsabilità per la difesa dei temi da sempre cari a chi ha a cuore l’ambientalismo, consapevoli di aver dimostrato di avere una forza superiore anche a molti partiti di Governo pur non avendo rappresentanti in Parlamento”.
Lo hanno detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e il portavoce regionale del Sole che ride, Vincenzo Peretti, per i quali il modello che ci ha permesso di tornare in Consiglio regionale nello scorso anno e che, in questa tornata elettorale per i Comuni, ci ha riportato in tanti Consigli comunali è l’unico percorribile se si vuole ridare forza e un nuovo inizio ai Verdi anche sul piano nazionale”.

Francesco Emilio Borrelli“Abbiamo deciso di mettere da parte accordi precostituiti ed estremismi, scegliendo invece di sostenere quei candidati che accettavano di inserire nei loro programmi punti che rispecchiassero i nostri obiettivi pur se è chiaro che il Pd resta il nostro principale interlocutore” hanno aggiunto Borrelli e Peretti ricordando “i risultati già raggiunti nel corso del primo anno di consiliatura di De Luca con l’abbandono della politica degli inceneritori a vantaggio della raccolta differenziata e del riciclo e l’avvio della rimozione delle ecoballe pur non avendo incarichi di governo a Santa Lucia”.

“In questa tornata elettorale i Verdi hanno eletto Stefano Buono e Marco Gaudini a Napoli, superando il 3%; siamo entrati per la prima volta nel Consiglio comunale di Caserta con il 2,7% che ha portato un seggio conquistato da Antonio De Lucia; a Salerno, insieme a Davvero, abbiamo addirittura sfiorato il 6% eleggendo Antonio Carbonaro e Peppe Ventura e abbiamo già un nostro assessore: Mariarita Giordano; siamo riusciti a entrare in Consiglio comunale anche dove il nostro candidato Sindaco ha perso, come è successo a Casoria dove Raffaele Petrone è comunque stato eletto grazie all’ottimo 4,71% conquistato” hanno sottolineato Borrelli e Peretti per i quali “ora bisogna pensare a lavorare per dare un nuovo inizio anche ai Verdi a livello nazionale e noi siamo pronti a fare la nostra parte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.