I Comitati per l’acqua pubblica dichiarano guerra al Sindaco

Attilio Iannuzzo

NAPOLI – Comitati, associazioni, cittadini, un bel pezzo di città contro le scelte del Sindaco De Magistris. C’era da aspettarselo. Anche la lista “Napoli Bene Comune” non ha digerito la revoca del Consiglio di Amministrazione di Abc e del suo Presidente Maurizio Montalto. Intanto sarebbe opportuno dire la verità. Il sindaco ha promesso ai lavoratori del consorzio San Giovanni che li avrebbe assunti, assorbendoli in Abc. E non poteva mancare. Ha agito perché era con le mani legate. A pagarne le conseguenze sono i cittadini che hanno creduto in un progetto “Comune”, (è proprio il caso di dirlo).

 

ansa - luigi de magistris - Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris durante l'incontro al teatro San Carlo di Napoli, con i maestri di scuola a margine del quale e' intrventuto sull'emergenza rifiuti, oggi 27 giugno 2011 a Napoli. ''Non ho intenzione di fare ping pong delle responsabilita''. Il sindaco de Magistris, taglia corto e sottolinea di non essere interessato a fare polemica con il governatore della Campania, Stefano Caldoro. ''Stare a far ping pong tra istituzioni ai cittadini non interessa - ha affermato - Caldoro fa bene a esprimere il suo pensiero, ma io non ho intenzione di fare polemica con lui''. ANSA / CIRO FUSCO

Montalto resta la parte lesa, anche per le intimidazioni subite nei mesi scorsi. Intanto fa riflettere Padre Zanotelli sugli investimenti mancati del Comune di Napoli: “Perché il Comune così non mette i soldi per gli impianti su cui sono impiegati quegli operai. Ma se gli impianti devono essere ristrutturati come fanno a lavorare quegli lavoratori? C’è una differenza profonda tra questo modo di gestire e l’acqua pubblica”. I comitati restano preoccupati, ed anche i cittadini: “Nel decreto di revoca è chiaramente scritto che Abc deve poter partecipare a gare”. Cosa vuol dire? Vedremo, ma lo scenario è abbastanza chiaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.