I detenuti di Nisida realizzeranno souvenir per i turisti a Napoli

NAPOLI – Solidarietà e reinserimento nel mondo del lavoro per i ragazzini di Nisida. Saranno loro a realizzare tozzetti di ceramica e corni portafortuna nel carcere minorile di Nisida. L’iniziativa parte dal centro storico di Napoli: i lavori saranno realizzati dai ragazzi in condizione di disagio della IV Municipalità.

NisidaI souvenir verranno proposti ai turisti in 29 strutture del centro storico di Napoli (nove hotel, 17 bed and breakfast, due case vacanze e un appartamento della II e IV Municipalità) grazie al progetto ‘Ospitalità solidale’ promosso dalla Fondazione di comunità. Il progetto ha lo scopo di sensibilizzare i turisti alle attivita’ non profit presenti sul territorio attraverso una raccolta fondi. In cambio di una donazione minima (dai 2 ai 10 euro a seconda del manufatto artigianale scelto), i turisti potranno portare a casa un oggetto tipicamente partenopeo e, contemporaneamente, finanziare un Fondo per i minori a rischio di Napoli. “Questo progetto- ha affermato il presidente della Fondazione di comunità, Adriano Giannola- è un importante esempio di come associazioni, istituzioni e soggetti che operano su un territorio possano collaborare, in questo caso su un tema, quello del sostegno all’educazione e alla formazione dei minori a rischio, che non è mai stato molto preso in considerazione dal sistema di welfare e che oggi, con il restringimento delle risorse pubbliche e la crescente povertà, è di grande rilevanza sociale perché le prime vittime della marginalità sono proprio i bambini ai quali spesso vengono negati diritti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.