Gran Premio Nazionale, premiata la madre di Ciro Esposito

NAPOLI – C’è un’Italia che funziona, fatta di uomini e donne che onorano la nazione e rappresentano casi di eccellenze nella cultura, nella ricerca scientifica e in tanti altri settori, personalità che ogni anno ricevono il giusto riconoscimento nel Gran Premio Nazionale “L’Altra Italia. Vite da Premio”, l’evento ideato e condotto da Gaetano Cerrito con la produzione della DIR Cinematografica di Rossella Izzo, quest’anno con Cerrito sul palco per la conduzione.

L’edizione 2014 del premio si svolgerà venerdì 26 settembre (ore 21) nella nuova e suggestiva cornice dell’Agorà del parcheggio Morelli a Napoli, in Via Morelli, e ha già ricevuto il patrocinio del Ministero per i beni, le attività culturali e il turismo, dopo essere stata insignita lo scorso anno della Medaglia del Presidente della Repubblica.

Gaetano cerrito (A destra)Anche quest’anno Cerrito e la Izzo ospiteranno nella cerimonia di premiazione un parterre di grande prestigio in arrivo da tutto il Paese, con illustri personaggi nei campi della ricerca scientifica (bene prezioso per il progresso dell’umanità e la qualità della vita al quale da sempre viene rivolta particolare attenzione), della solidarietà, politica e istituzioni, imprenditoria, cultura, sport, comunicazione e professioni, cinema, televisione e spettacolo in generale.

Tradizionale madrina ad honorem del Premio sarà la N.D. Liliana De Curtis, Ambasciatrice in Italia e nel mondo del suo grande papà Totò; Presidente Onorario il Prof. Silvio Garattini, fondatore nel 1963 e direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri”, vanto della ricerca farmacologica italiana nel mondo; Presidente di giuria è Ermanno Corsi, nome prestigioso del giornalismo e scrittore, nonché volto storico del Tg3 Rai Campania. Presidente della Sezione Ricerca Scientifica è il Dott. Riccardo Cappato, brillante ricercatore Direttore del Centro di Elettrofisiologia ed Aritmologia Clinica presso l’Istituto Policlinico S. Donato Milanese, ideatore e coordinatore dello Studio BEDS sulla defibrillazione precoce sulla popolazione della provincia di Brescia.

Il Premio verrà realizzato anche quest’anno da Egidio Ambrosetti, scultore di fama internazionale definito “il poeta del bronzo” e autore tra gli altri del Premio Barocco.

 “La filosofia dell’evento – spiega l’ideatore e organizzatore del Premio Gaetano Cerrito – è quella di onorare uomini e donne d’Italia che onorano l’Italia, e anche quest’anno nel corso della kermesse saranno premiati grandi nomi. Come sempre tra mille difficoltà e veti trasversali, mettiamo in campo professionalità, passione e abnegazione per l’affermazione di una rinascita della nostra terra che non può e non deve essere fermata da nessuno. Una parata di stelle della scienza, del cinema, della televisione, della cultura, del giornalismo e dell’imprenditoria che anche quest’anno arriveranno da tutta l’Italia non più a Baia Domizia ma a Napoli per dare ancora maggiore diffusione e visibilità all’evento. Sono anni – continua – che mi invitano in altre località della Campania e del Lazio, e non solo per le nostre iniziative, e quest’anno abbiamo deciso di accettare l’invito. Sono stato “costretto” a spostare la sede di uno dei miei eventi più belli ma non demordo,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.