“Giustiziere della smart”, la rete protesta

NAPOLI – Sono state pubblicate le motivazioni che condannano a 10 anni di reclusione per omicidio volontario il giustiziere della Smart.

Smart“La rete e la gran parte dei napoletani interpellati – raccontano Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli della radiazza che hanno raccolto on line e per radio il parere della cittadinanza – sono però prevalentemente a favore del giovane e giustificano la sua reazione anche perchè ritengono che le forze dell’ordine non siano in grado oramai di difendere le persone perbene che dovrebbero farsi giusitizia da soli. In tanti poi sottolineano che se era un criminali, un camorrista o se investiva degli innocenti ubriaco gli avrebbero dato meno anni”.

Ad aprire le danze è l’imprenditore Lino Ferrara: ” se subite una rapina a mano armata dovete stare zitti e prenderlo a quel servizio, zitti, capito ? Altrimenti se non ci siamo riusciti con tutti quei bastardi di rapinatori che disseminiamo ogni giorno per strada vi fottiamo con le leggi del cavolo che facciamo approvare ed i magistrati rossi che promuoviamo, per non parlare della stampa dormiente di cui disponiamo.Zitti e prendetelo a quel servizio, capito, capito bene”

Armando Profili; “non commento la sentenza se è giusta erronea da riformare etc perchè va rispettata e contestata nelle sedi opportune, dal giornale emerge però inquietante le considerazioni del magistrato sul metro valutativo applicato , ossia, il rischio di provocare la morte sarebbe stato accettato solo dal autista della smart e non dai due malviventi che poco prima effettuavano una rapina con la pistola. Io ho subito una rapina cruenta mi hanno spaccato il cristallo della macchina mentre ero nel traffico in pieno giorno a napoli con il calcio della pistola e il senso di frustrazione e impotenza che si prova aggravato dall inconsistenza della Polizia è stato disarmante e per finire uscito dall auto un signore mi ha chiesto ma li avete visti in faccia ??? che dire

Stanislao Lanzotti (che è anche consigliere comunale della città metropolitana di Napoli ): “Il ragazzo non meritava una simile punizione .10 anni per essere stato trascinato in questo casino ed indotto all’errore. Troppo. Ha sbagliato ma 10 anni sono troppi a mio avviso”.

Paola Chessa: “Cioè a questo povero ragazzo che è stato vittima di rapina…10 anni e invece Schettino…Libero !! Bah l’ Italia funziona a dir poco malissimo !!!”

Enza Tempone: “Non è vero, il filmato mostra un lungo inseguimento e un investimento premeditato e crudele…e poi scappare da che, se i rapinatori erano già scappati loro?”

Violetta Giordano: “quando nel 2004 fui rapinata , costretta ad uscire dall’auto e consegnargli tutto, orologio cellulare soldi e auto, bè in quel momento ho rimpianto di non avere un mitra per stenderli tutti e due, in quei momenti si perde la testa, anche se col senno di poi sono contenta di non avere armi, ma questo è stato uno dei motivi per cui sono andata via da Napoli”.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.