Finisce la magia per l’inter..

NAPOLI (di Nicola Brattoli) – Si stoppa bruscamente la marcia inarrestabile dell’inter formato trasferta. A Bergamo l’Atalanta imprime la sua intensità e batte i milanesi per tre a due. I bergamaschi possono fregiarsi dell’appallettivo di “ammazzagrandi” per aver già battuto anche Milan e Napoli. Per la squadra di Colantuono, ottime le prove di Maxi Moralez e di Denis. Per l’inter finisce un momento magico. Complice l’assenza dei cardini difensivi Ranocchia e Samuel, la difesa balla paurosamente con Silvestre, sempre più inadeguato per questa maglia. Prove non del tutto convincenti anche per Zanetti, Cambiasso, acciaccato in settimana, e Nagatomo. Prova positiva per Guarin, andato ancora in gol, stavolta però con un tiro fortissimo da calcio di punizione. Sufficiente Palacio che ha timbrato il cartellino del gol, ma ha sprecato due buone occasioni capitate sulla sua testa. Cassano e Milito poco in palla, nonostante il sontuoso assist del barese per Palacio.  Per Stramaccioni forse iniziano a pesare gli assenti, ma la prova offerta ieri è stata decisamente sottotono rispetto alle precedenti uscite con Juve e il secondo tempo di coppa con il Partizan.  La prossima partita di campionato vedrà i neroazzurri opporsi al Cagliari del duo Ivo Pulga- Diego Lopez, che dal loro insediamento hanno fatto benissimo. Potrebbe rientrare Coutinho tra i convocati. Con questa sconfitta, forse, i piedi sono tornati sulla terra ferma e la partita di domenica sarà cruciale per non allontanarsi ulteriormente dalla Juventus capolista e mantenere il secondo posto in campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.