FAI, agitazione al Porto di Napoli, la richiesta: “Maggiore sicurezza del personale”

NAPOLI – Agitazione al porto di Napoli. Continua anche oggi il presidio presso il Porto di Napoli per tutelare gli interessi degli autotrasportatori e ripristinare le condizioni di sicurezza per il personale viaggiante. Considerati i lunghi tempi di attesa registrati in questi mesi per il regolare svolgimento delle attività di gate in/out per il porto di Napoli, gli autotrasportatori, per rispettare la normativa dei tempi di lavoro dei propri autisti, hanno sospeso i propri servizi per consentire un ripristino delle condizioni di sicurezza per il personale viaggiante, nel rispetto della normativa europea che prevede dei parametri orari del lavoro mensile e bimestrale fissi e inderogabili. La sospensione è riferita solo alle attività di consegna e ritiro ai terminal a partire dal 1 al 3 settembre, restando invariate il resto delle operazioni di trasporto.

Ciro_Russo_FAI
Ciro Russo, Segretario Fai di Napoli

“Massima la partecipazione da parte delle aziende interessate aderenti Fai (Federazione autotrasportatori italiani), che hanno incrociato le braccia, in attesa di una riunione che si terrà questa mattina alle ore 12 presso gli uffici Fai di Napoli per discutere di queste problematiche” ha dichiarato Ciro Russo, segretario Fai Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.