Elezioni comunali, De Magistris : “Per Napoli più lavoro e lotta alla criminalità”

Luigi De Magistris

NAPOLI (di Daniele Pallotta) – Il leader dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro sostiene dal palco allestito in via Scarlatti, nel quartiere Vomero, la candidatura di  Luigi De Magistris per le prossime elezioni comunali: “De Magistris non sarà un sindaco del nostro partito, ma il sindaco dei cittadini di Napoli.” Di Pietro rinnova l’impegno per i referendum sulle questioni della realizzazione di centrali nucleari e sulla gestione pubblica dell’acqua, ringraziando i  comitati e i movimenti che se ne sono fatti promotori.

De Magistris, che ad oggi al Parlamento Europeo ricopre il ruolo di Presidente della Commissione controllo bilancio, dichiara di cercare una coalizione di centro sinistra quanto più ampia possibile, aggiungendo che “solo la camorra e le cricche saranno fuori da Palazzo San Giacomo”. Invita gli elettori a “guardare in faccia i candidati, conoscere quello che di buono e di sbagliato hanno fatto nella loro vita.”

L’ex magistrato, che tra il 2005 ed il 2007 aveva coordinato  le inchieste “Poseidone” e  “Why not” sulle connivenze tra criminalità organizzata e pubblica amministrazione, denuncia la capillare azione della “borghesia mafiosa”, di quella zona grigia di professionisti e funzionari corrotta e corruttrice, un male sociale che promette di combattere da futuro sindaco di Napoli. “Diffidate di chi vi promette un posto di lavoro per poter essere eletto; se accetterete questo scambio sarete debitori a vita, dipenderete sempre da qualcuno. Io prometto di creare le condizioni per poter trovare onestamente un lavoro”.

Al termine del comizio De Magistris legge l’appello per evitare la chiusura della scuola per l’Infanzia  “Il cantico delle creature”, situata in via Luca Giordano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.