Ediliza, crollano mutui in Campania

NAPOLI – L’analisi della parabola delle percentuali della contrazione creditizia dal 2007 al 2013 nelle singole province della Campania evidenziano situazioni di “massima difficoltà” nel territorio di Caserta e Napoli, mentre nel Salernitano la restrizione appare
sensibilmente più contenuta nel residenziale.

Casa, mutuoLa provincia di Napoli fa segnare una dinamica restrittiva nel residenziale, tra il 2007 e il 2013, del 71,3%, e nel non residenziale del 74,3%. La provincia di Avellino si mantiene in entrambi i comparti sotto la media campana e nazionale: -63,4% nel residenziale e -69,9% nel non residenziale.

In provincia di Benevento la stretta creditizia è al di sopra delle percentuali campane e nazionali nel residenziale, con il -74,5%, molto contenuta l’incidenza restrittiva invece nel non residenziale con il -47,6%. A subire più intensamente il credit crunch le imprese di costruzioni del Casertano, che superano la barriera del -80% sa nel residenziale (-83,9%) che nel non residenziale con il -82,8%.

Situazione diversa in provincia di Salerno nel residenziale, con la percentuale più bassa sotto il profilo della diminuzione del credito: -52%, trend in lilnea con lo scenario regionale e nazionale nel non residenziale: -74%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.