Dramma in campo a Pescara, muore Morosini

Morosini si accascia in campo (fermo immagine sky)
Morosini si accascia in campo (fermo immagine sky)

PESCARA – Piermario Morosini non ce l’ha fatta. Il calciatore del Livorno, colpito da arresto cardiaco nel corso della partita con il Pescara, è morto all’ospedale del capoluogo abruzzese dove era stato ricoverato dopo il malore. Morosini era nato a Bergamo il 5 luglio 1986. Il dramma si è consumato al 32′ della partita Pescara-Livorno: il calciatore si è accasciato al suolo ed è stato immediatamente soccorso dai medici presenti a bordo campo. Gli è stato praticato a più riprese un massaggio cardiaco con un defibrillatore nel tentativo di rianimarlo. Una volta caricato sull’ambulanza l’ex Nazionale Under 21 è stato trasportato in ospedale. Morosini è arrivato al pronto soccorso in fibrillazione ventricolare, cioè in uno stato di anomalia degli impulsi elettrici cardiaci: i medici lo hanno messo in coma farmacologico per applicargli uno stimolatore esterno. Ma i tentativi di salvare il giocatore si sono rivelati inutili: Morosini si è spento qualche minuto dopo il ricovero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.