Cinque operai senza casco a pochi passi dal Comune

NAPOLI (di Attilio Iannuzzo, Il Mattino) – In pantaloncini, senza casco e senza scarpe antinfortunistiche. Cinque operai lavorano alla ristrutturazione della galleria Umberto, all’incrocio con via santa Brigida. Lavorano sulle impalcature a centro metri da Palazzo San Giacomo. A denunciare il caso è stato l’ex consigliere comunale del Fli, Raffaele Ambrosino.

Operaio sulle impalcature senza cascoMa il caso è segnalato anche dai sindacati. «Siamo preoccupati – dice il segretario regionale della fillea Cgil Giovanni Sannino – in quanto c’è disattenzione delle istituzioni ed indifferenza da parte delle aziende che non intendono investire in sicurezza nonostante le normative lo impongano; mancano i controlli – aggiunge Sannino – sul modo in cui vengono condotti i lavori ma soprattutto manca l’aspetto sanzionatorio». Il decreto legislativo 81 del 2008 aveva creato condizioni favorevoli alla sicurezza del lavoratore che, con le successive modifiche «è stato depotenziato, e perciò accantonato dalle aziende», continua Sannino. Condizioni di lavoro sempre più precarie, ma sempre negli stessi settori. «Ormai anche i media sono distratti e non parlano più del fenomeno sulla sicurezza sul lavoro – continua Sannino – in quanto si contano le vittime, ma non si fa un’adeguata prevenzione». La convinzione dunque di essere fermi a settant’anni fa, quando non esistevano mezzi e tecnologie moderne. Ma le cause restano le stesse. Ma intanto non è la prima volta che accade, sotto agli occhi delle istituzioni: «L’anno scorso – dice il sindacalista – vi erano molti operai che lavoravano nella prefettura di Napoli senza le adeguate protezioni e denunciai l’accaduto». © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.