Chirurgia ambulatoriale, per la prima volta il day surgery

NAPOLI – Dal primo al 4 luglio a Melizzano (Benevento), si svolgerà il XX Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia Ambulatoriale e Day Surgery. L’evento presieduto dal Professor Massimo Agresti della Seconda Università degli Studi di Napoli sarà strutturato in sessioni dedicate e specialistiche: senologia, collanti e presidi, medicina legale, anestesia, endoscopia, ginecologia, chirurgia maxillo facciale, urologia, oculistica, chirurgia plastica, ortopedia.

Sala Operatoria“Nel quadro odierno – spiega il Professor Agresti – il ventennale Congresso assume, quanto non mai, un ruolo significativo e attuale e si propone di fornire confronto e risposte insieme a nuove domande di stimolo culturale. La nostra Società scientifica ha introdotto per prima in Italia il “day surgery”, portando i tempi di degenza a ridursi da 5 a un giorno. Una grande evoluzione sociale sia per i settori professionali, dal polispecialistico chirurgico a quello anestesiologico e infermieristico, sia per il mondo del management sanitario fino a quello della medicina legale, sia per la vita dei pazienti”.

Il primo luglio alle 18 l’inaugurazione, con la lectio magistralis del Professor Giampiero Campanelli Ordinario di Chirurgia Generale all’ Università degli Studi dell’Insubria di Varese, dal titolo “Day surgery, un grande modello per la chirurgia umanitaria”. A condurre i lavori il giornalista Antonio Corbo.

Il 2 luglio anche una sessione dedicata ai risvolti medico legali nei percorsi della chirurgia in “day surgery”. Relatori i magistrati Antonio Clemente, Anna Frasca, Luigi Giordano e Giuseppe Lucantonio.

Il 3 luglio è prevista inoltre una seduta amministrativa in cui interverranno direttori generali, direttori sanitari di Asl e Presidi Ospedalieri provenienti da tutta la Campania.

Il 4 luglio al termine dei lavori si svolgerà alle 18 una partita del cuore benefica organizzata dal Comune di Melizzano.

“L’approfondimento scientifico – aggiunge Agresti – ha rappresentato il collante all’interno della società che ha investito, negli anni, in temi tecnici di interesse anestesiologico, chirurgico, infermieristico, in temi organizzativo gestionali, inerenti il modello assistenziale “day surgery” e la qualità ad esso applicata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.