Archivio | Cronaca

[Video] Ambulanti spazzati via dall’auto in marcia, «E’ abuso»

[Video] Ambulanti spazzati via dall’auto in marcia, «E’ abuso»

NAPOLI –  Sono i residenti della strada, via Maddalena, a ridosso della duchesca, che girano il video sconcertati. Un auto della polizia spazza via  le bancarelle dei senegalesi rischiando di travolgere anche loro. «E’ un abuso di potere – reclama un residente – dovrebbero scendere dall’auto e sgomberare la zona, questo non è un rimedio efficace, alimenta solo un conflitto sterile tra polizia e ambulanti».

Il video su facebook raggiunge circa sedicimila visualizzazioni ed i commenti sono numerosi: «E’ venuto il momento di dire basta a questo stato di cose, – reclama un altro residente – nessuno vuole vedere gli abusivi per strada, ma che si prendano rimedi seri, queste pagliacciate non piacciono a nessuno».

Intanto non mancano commenti di compiacimento per «l’abuso» delle forze dell’ordine: «Si chiama interruzione di pubblico servizio – reclama Enzo su facebook –  in quella via potrebbero passare un ambulanza che devono andare a salvare delle vite, i vigili del fuoco in emergenza per spegnere un incendio e qualsiasi altro mezzo di primo intervento come polizia e carabinieri, ma purtroppo a Napoli certe cose non le capiscono e parlano di abuso».

 

Il video

Share

Situato in Cronaca, Primo PianoComments (0)

Accoglienza per 240 migranti a Sorrento, sindaci convocati in prefettura

Accoglienza per 240 migranti a Sorrento, sindaci convocati in prefettura

NAPOLI – Sono stati convocati oggi i sindaci del comprensorio della penisola sorrentina dal prefetto di Napoli Carmela Pagano, per definire il progetto, i tempi ed modi di accoglienza dei migranti. Nei mesi scorsi la penisola sorrentina ha chiesto di essere considerata un territorio unico e, stando alle previsioni, dovrebbe ospitare 240 rifugiati. Sono sei i Comuni coinvolti che avranno il sostegno dell’arcidiocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia e della Caritas diocesana.

migrantiResta da valutare comunque che i Comuni non hanno immobili e strutture libere nelle quali ospitare i richiedenti asilo, motivo per il quale il coinvolgimento della Curia è fondamentale. Anche perché l’arcivescovo Francesco Alfano ha messo a disposizione per l’accoglienza dei migranti alcuni spazi all’interno del palazzo vescovile della Cattedrale di Sorrento. Struttura dove sono già partiti i lavori di adeguamento. Nei mesi scorsi l’assessore Massimo Coppola del Comune di Sorrento aveva lanciato il sondaggio su facebook in cui chiedeva di esprimere considerazioni sull’accoglienza, in molti non furono benevoli, ci furono postati anche commenti razzisti.

Share

Situato in Cronaca, Primo PianoComments (0)

Ferrari in piazza Mercato, «promuoviamo l’educazione stradale»

Ferrari in piazza Mercato, «promuoviamo l’educazione stradale»

NAPOLI – «Piazza Mercato si tinge di rosso e questa volta non per episodi di cronaca nera ma per un evento straordinario: arriva la Scuderia Ferrari», lo annuncia Gianfranco Wurzburger, presidente dell’Asso.gio.ca., l’organizzazione di volontariato che si occupa di minori a rischio nel centro storico che, d’intesa con l’ACI Napoli presieduta da Antonio Coppola, con il patrocinio dell’Assessorato allo Sport del Comune di Napoli, e soprattutto con la collaborazione della Scuderia Ferrari Club Costa del Vesuvio, promuove la manifestazione “Educazione stradale a bordo delle Ferrari”.

Alle 9,30, sabato 20 maggio, in piazza Mercato arriveranno infatti 15 Ferrari da strada e ed una Ferrari Formula 1 utilizzata dal campione del mondo Schumacher. Ai ragazzi che hanno partecipato al progetto “Scuola Viva”, (finanziato dalla Regione Campania all’Istituto Comprensivo Campo del Moricino, che punta al recupero dei valori della legalità nel quartiere) sarà riservato un giro in Ferrari. Sarà presente anche un esperto dell’Aci che terrà un mini-corso sull’educazione stradale.

«La nostra piazza può ritornare a diventare teatro di grandi eventi, punto di riferimento cittadino e non solo – commenta Wurzburger – con questa iniziativa vogliamo restituire un sogno ai nostri ragazzi: un quartiere ritrovato e vivibile, che non può prescindere dal coinvolgimento diretto di chi ci abita, ci studia, ci vive quotidianamente».

Una manifestazione che vede la presenza determinante dell’ACI. «Lo sport è innanzitutto disciplina e rispetto delle regole: ha dichiarato il Presidente dell’ACI Napoli, Antonio Coppola – una fondamentale palestra per far apprendere ai giovani l’importanza della legalità in tutti gli aspetti della vita. Con questo spirito, l’Aci – che è la Federazione sportiva dell’automobilismo in Italia – si dedica ai giovani per educarli ad una “mobilità responsabile” che significa passione sportiva, diritto alla mobilità, ma anche e soprattutto consapevolezza dei propri doveri e difesa della vita in termini di sicurezza stradale».

I ragazzi saranno impegnati in una mattinata di giochi sulla educazione e sulla sicurezza stradale; pit stop e simulatori e presenteranno i disegni “La Ferrari immaginata dai bambini”.

Sarà presente anche l’assessore allo Sport Ciro Borriello. E ,grazie all’EAV srl, in piazza anche un autobus storico adibito ad URP della Regione Campania.

Infine alle ore 12,00 ci sarà la premiazione del concorso Arte in Vetrina del Borgo Sant’Eligio nella favolosa chiesa di Santa Croce al Mercato.

Share

Situato in CronacaComments (0)

“La memoria in marcia”, la Commemorazione di Falcone a Piazza Municipio

“La memoria in marcia”, la Commemorazione di Falcone a Piazza Municipio

NAPOLI – E’ in Piazza Municipio la teca contenente i resti dell’autovettura del giudice Falcone. Comune di Napoli e Polizia di Stato hanno presenziato all’iniziativa “La memoria in marcia”, un momento di riflessione importante.

La Manifestazione è stata organizzata dall’associazione “Quarto Savona Quindici” alla presenza di Tina Martinez Montinaro, moglie di Antonio, capo scorta del magistrato. Un’ iniziativa partita già lo scorso primo maggio da Peschiera del Garda e, lungo un percorso itinerante, farà tappa a Sarzana (SP), Pistoia, Riccione, Monte San Giusto (Macerata), Napoli, Vibo Valentia e Locri (RC), e giungerà a Palermo il 23 maggio, data della ricorrenza dell’attentato.

Share

Situato in CronacaComments (0)

Turista ruba tazzina dello storico bar Gambrinus

Turista ruba tazzina dello storico bar Gambrinus

NAPOLI – E’ il post pubblicato dal Consigliere Regionale dei verdi Francesco Emilio Borrelli. Un video in cui si vede chiaramente il furto di una tazzina da caffè dello storico bar Gambrinus di Piazza Trieste e Trento a Napoli, da una turista straniera.

La Signora, l’autrice del furto, tiene la tazzina in mano, e guardandosi attorno, cerca nella borsa un pezzo di carta per coprirla, poi con fare disinvolto e con la complicità del compagno la ripone nella sua borsa, continuando a sorseggiare un succo di frutta. “Ogni anno – dichiara Borrelli – vengono sottratte al locale Gambrinus circa 1000 tazzine, ma nessuno si è mai sognato di mettere cartelli razzisti come avviene spesso con gli italiani e in particolare con i Napoletani”.

Share

Situato in CronacaComments (0)

La medaglia d’oro olimpica a Davide Tizzano, volontario all’ospedale Pausilipon di Napoli

La medaglia d’oro olimpica a Davide Tizzano, volontario all’ospedale Pausilipon di Napoli

NAPOLI – Un “oro” olimpico, stamattina, all’ospedale Pausilipon di Napoli. La Carmine Gallo Onlus ha accolto Davide Tizzano, campione olimpico di canottaggio, intervenuto nel dipartimento di oncologia pediatrica del presidio ospedaliero posillipino dove presta volontariato da ben 27anni, la Onlus partenopea. Lo sportivo, testimonial del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, è stato accompagnato da Gennaro Acunzo, ideatore dell’iniziativa “MANNtenersi in forma” che ha coinvolto 800 ragazzi nel week end del 29 e 30 aprile con l’obiettivo di promuovere lo sport e l’esercizio fisico attraverso dimostrazioni pratiche negli ambienti del Museo Archeologico napoletano.

Davide Tizzano, accompagnato da Antonella Spina, direttrice operativa della Carmine Gallo Onlus, ha regalato ai bambini non solo la t-shirt creata in occasione della manifestazione MANNtenersi in forma ma anche il libro a fumetti “Nico alla scoperta del MANN” grazie al quale i più piccoli possono appassionarsi ai personaggi e alle opere esposte nel museo napoletano.

Share

Situato in CronacaComments (0)

A Vietri sul Mare la kermesse dedicata all’universo femminile

A Vietri sul Mare la kermesse dedicata all’universo femminile

SALERNO – Si terrà Lunedì 8 maggio 2017 alle ore 11.00 presso il Promotruck del Buon Pescato a Marina D’Arechi, in Via S. Allende (Salerno) la conferenza stampa di presentazione della kermesse L’altra metà del mare… è donna, dedicata all’universo femminile e alle sue bellezze in programma a Vietri sul Mare (Salerno) dal 10 al 13 maggio, in collaborazione con il concorso di bellezza Svizzero Miss & Mister Suisse Francophone .
Alla conferenza stampa parteciperanno: Luca Lamberti, AD Direction Capri e organizzatore dell’evento; Marcello Civale, vicesindaco del Comune di Vietri sul Mare; Francesco Pastore, assessore al Turismo del Comune di Pontecagnano; Mariarita Giordano, assessore Politiche giovanili Comune di Salerno; Cosmo Di Mauro, presidente Proloco Vietri sul Mare; Stefania De Martino, Spazio Donna Salerno; Anna Cannavacciulo, Direttrice Marina Manager; Armando Perrella, Perrella Distribuzione; Carmine Romaniello, Acque Minerali d’Italia; Domenico Gambardella, Rent Point Srl. Modera Nunzia Marciano, giornalista.

Al termine della conferenza stampa sarà offerta una degustazione di prodotti ittici del progetto “Buon Pescato italiano”, promosso dal Ministero per le Politiche Agricole.

Share

Situato in CronacaComments (0)

Cento giorni di chiusura del Collana, manifestazione in Piazza con le “scarpe appese”

Cento giorni di chiusura del Collana, manifestazione in Piazza con le “scarpe appese”

NAPOLI – Cento giorno di chiusura dell’impianto sportivo dello Stadio Collana. Gli atleti, i cittadini, le associazioni sportive manifesteranno sabato mattina in Piazza Quattro Giornate con le “scarpe da ginnastica appese”. Tutti gli indignati per una situazione “paradossale e surreale”, dicono gli sportivi. A gennaio scorso la promessa di un intervento immediato dopo la consegna delle chiavi da parte del Comune di Napoli alla Regione Campania, unica proprietaria dell’impianto.

I ragazzi, quelli che per anni si sono allenati allo Stadio Collana, erano fiduciosi che ci fossero stati gli interventi necessari di adeguamento, ma non è stato così. Bisognava “mettere a norma” l’impianto l’elettrico e ottenere l’agibilità dai vigili fuoco per riaprire. Si parlava di giorni. Il Collana per ora resta chiuso. “Sappiamo che ad inizio anno dovevano consegnare l’impianto libero da persone e cose – dichiara un atleta – non so a che punto siano, ma ci sentiamo presi in giro. È un grave danno soprattutto per l’utenza. In tanti mi chiedono quando riaprirà il Collana e io non so che cosa rispondere.

Share

Situato in CronacaComments (0)

Comunità senegalese in piazza, giustizia per Nian

Comunità senegalese in piazza, giustizia per Nian

NAPOLI – La comunità senegalese manifesta si riunisce in piazza per la morte del compaesano ambulante morto a Roma, in circostanze da chiarire. “Bisogna fare chiarezza, vogliamo giustizia”, si legge in una nota. I centri sociali saranno in piazza del Plebiscito con loro, alle 17.30 per dare sostegno e chiedere giustizia.

Nian Maguette, aveva 54 anni, originario della regione di Louga in Senegal, si guadagnava da vivere, per sé e per i suoi tre figli, facendo il venditore ambulante, due li aveva portati in Italia e l’altro era rimasto in Senegal con la madre. È morto ieri, verso ora di pranzo, sul marciapiede di via Beatrice Cenci. “Oggi è successo qualcosa da cui non si torna indietro, – dicono gli attivisti di Insurgenzia –  durante un blitz contro degli ambulanti a Roma, un cittadino senegalese, Nian Maguette, è rimasto ucciso. Il clima che si respira non è dei migliori, c’è una spietata propaganda xenofoba che va combattuta”. “Non possiamo permettere  – continuano gli attivisti – che questo clima intollerante e assassino ci venga imposto nelle nostre città. Vogliamo giustizia per Nian”.

Share

Situato in CronacaComments (0)

Emergenza Centro antico di Napoli, “Più qualità per combattere l’illegalità”

Emergenza Centro antico di Napoli, “Più qualità per combattere l’illegalità”

NAPOLI – Vivibilità, cultura e produttività. Gli ingredienti necessari per combattere l’illegalità e riportare il centro antico agli standard europei . Si incontrano commercianti ed Istituzioni Locali per trovare insieme soluzioni condivise.

“Tutti devono fare un piccolo passo indietro – dichiara il presidente del Consorzio Dante e Decumani Giuseppe Graziani – affinché tutti possano dare con umiltà il loro contributo e ragionare su un accordo comune”. Per l’assessore alle Attività Produttive del Comune di Napoli Enrico Panini “ci sono già alcuni risultati positivi con azioni messe in campo dal Comune di Napoli” in quanto “l’iniziativa ‘adotta una strada’, per esempio, che prevedeva l’intervento di privati, ha già dato dei risultati positivi, ma c’è ancora molto da fare”. “Chi sposa l’idea di prendere in carico un pezzo di città e dunque l’interazione tra pubblico e privato, si muove nel verso giusto”, conclude Panini. “Le Istituzioni – dichiara l’assessore all’Urbanistica del Comune di Napoli Carmine Piscopo – sono insieme in un tavolo partecipato per mettere insieme i problemi che in questi anni abbiamo riscontrato e trovare insieme delle soluzioni”. Gli obiettivi sono la valorizzazione del territorio e del commercio all’interno del cuore Antico di Napoli.

Share

Situato in CronacaComments (0)



Seguici su FaceBook