Archivio | Cronaca

Lo storico Palazzo Penne cade a pezzi, “Dove sono i 13 milioni per il restauro?”

Lo storico Palazzo Penne cade a pezzi, “Dove sono i 13 milioni per il restauro?”

NAPOLI – Palazzo Penne, l’edificio storico del centro di Napoli sta cadendo a pezzi. L’unica inquilina del palazzo, Iolanda Somma ci mostra il cortile con intonaci caduti ed erbacce, mettendo in mostra la sua pericolosità: “Ci sono mancata per alcuni giorni – dice l’inquilina Iolanda – ed aprendo il portone ho trovato le rovine all’interno; Mi sono spaventata, – racconta – non volevo entrare, cadono molte pietre, i cornicioni sono marci”.

Sulla questione interviene il Consigliere della Seconda Municipalità Pino De Stasio sollecitando la Regione Campania, unica proprietaria dello stabile: “Sono stati stanziati circa 13 milioni di euro per il restauro dell’edificio – dice De Stasio, ma pare che questi fondi messi a disposizione dalla precedente giunta Caldoro, grazie al lavoro dell’ex Assessore Edoardo Cosenza, siano andati persi. Dal Comune di Napoli un silenzio assordante che non comprendo”. Comitati e associazioni stanno preparando un sit-in proprio all’interno dell’edificio per scuotere le Istituzioni. “Non ci fermeremo, – incalza De Stasio – questo fulgido esempio di architettura civile del quindicesimo secolo non deve essere abbandonato a se stesso”.

Share

Situato in Cronaca, Primo PianoComments (0)

Stadio Collana, le Associazioni Sportive in marcia per la riapertura

Stadio Collana, le Associazioni Sportive in marcia per la riapertura

NAPOLI – Saranno in marcia le associazioni sportive dello Stadio Collana per chiedere la riapertura della Struttura alla Regione Campania, unica proprietaria. La manifestazione si terrà sabato 1 aprile e saranno presenti le organizzazioni sportive, cittadini e comitati.

La richiesta è quella di attuare le procedure di messa in sicurezza e di riprendere in tempi brevi le attività. “La nostra richiesta – si legge nella nota congiunta delle Associazioni – è quella di mettere in sicurezza lo stadio, e di riaprire immediatamente tutte le aree non soggette a restrizione”: Pochi passaggi che garantirebbero la ripresa delle attività sportive senza dover aspettare tempi burocratici. “Basta con i muri di gomma – continua la nota – e le risposte evasive, pretendiamo rispetto come cittadini e come Operatori Sociali”. Sono circa settemila gli addetti rimasti senza un lavoro. “Pretendiamo di sapere – conclude la nota – quale sarà il nostro futuro, e quali sono le intenzioni della Regione Campania; il nostro timore è quello che venga cambiata la destinazione d’uso dello Stadio”.

Share

Situato in Cronaca, Primo PianoComments (0)

Comune di Napoli, il regolamento di contrasto alla ludopatia è legittimo

Comune di Napoli, il regolamento di contrasto alla ludopatia è legittimo

NAPOLI – La sezione terza del Tar della Campania,  ha esaminato nel merito e respinto il ricorso presentato da hbg arcades s.r.l.contro la delibera del consiglio Comunale di Napoli n. 74del 21 dicembre 2015, avente ad oggetto “regolamento sale da gioco e giochi leciti” , e contro l’ordinanza delsindaco di napoli in materia di limiti orari di funzionamento delle sale gioco ad eccezione di alcuni punti piuttosto marginali, relativi all’incremento/sostituzione delle macchinette e alle forme di pubblicità delle sale da gioco, il giudice amministrativo ha ritenuto infondati il ricorso ed i motivi aggiunti proposti, dichiarando, di fatto, valido l’intero impianto della disciplina comunale sul gioco.

In particolare, è stata confermata la legittimità delle limitazioni di orario introdotte dall’ordinanza sindacale sullabase delle deliberazioni del consiglio comunale per contrastare la crescita del gioco d’azzardo patalogico edelle distanze minime che devono osservare le sale gioco rispetto ai cd. “luoghi sensibili”.

si tratta della prima decisione di merito sulle norme vigenti nel territorio cittadino ed è una deliberazione particolarmente significativa perché conferma ed innova le pronunce fino ad ora fatte da altro Tar e perché è molto articolata.

“siamo molto soddisfatti” dichiara l’assessore al lavoro Enrico Panini “un grande ringraziamento va all’avvocatura del comune di napoli e un altrettanto grande ringraziamento va a Federconsumatori Campania, Federconsumatori Napoli, libera napoli, la casa sulla roccia – centro di solidarietà, famiglie in gioco, Adanapoli e provincia, Acli che hanno sostenuto la legittimità del Regolamento Comunale.”

Share

Situato in Cronaca, Primo PianoComments (0)

Condannata la Consigliera leghista che offese il Sud

Condannata la Consigliera leghista che offese il Sud

NAPOLI – “Ci complimentiamo con gli avvocati Angelo e Sergio Pisani che hanno denunciato e ottenuto la condanna della consigliera leghista che invocava Vesuvio ed Etna su campani e siciliani e chiediamo a loro e a tutti gli avvocati napoletani che vogliono difendere l’onore di Napoli e dei napoletani a unirsi alla task force che stiamo mettendo in piedi per denunciare tutti quelli che, a qualsiasi titolo e in qualsiasi luogo, ci offendono”.

Lo hanno detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de La radiazza, in merito alla condanna dell’ex consigliera provinciale di Monza e Brianza, Donatella Galli, ritenuta colpevole perché, secondo il capo d’imputazione, “propagandava idee fondate sulla superiorità razziale ed etnica degli italiani settentrionali rispetto ai meridionali e commetteva atti di discriminazione razziale ed etnica fondata sulla superiorità sopra indicata”.

“La sentenza rappresenta un precedente importante e non deve restare isolata perché crediamo che ci siano le condizioni per portare a sentenza tanti altri processi, a cominciare dai responsabili di Esselunga che hanno affisso, nei giorni, scorsi un cartello in cui napoletani era sinonimo di delinquenti e truffatori” hanno concluso Borrelli e Simioli per i quali “i soldi per le spese legali e processuali li otterremo con il risarcimento dei danni e quel che resterà lo devolveremo ad associazioni che si occupano di combattere le discriminazioni di qualsiasi tipo”.

Share

Situato in CronacaCommenti disabilitati su Condannata la Consigliera leghista che offese il Sud

“Destinazione Napoli 2020”, la presentazione del piano turistico a Napoli

“Destinazione Napoli 2020”, la presentazione del piano turistico a Napoli

NAPOLI – Pronto il piano per il Turismo. Domani, Giovedì 16 marzo alle ore 09.30 nella sala Italia del Castel dell’Ovo il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris e l’assessore alla cultura e al turismo Nino Daniele presenteranno agli operatori turistici e alla stampa il piano “Destinazione Napoli 2020”, a conclusione dei lavori degli Stati Generali del Turismo di Napoli che hanno condotto alla stesura del Piano Strategico per il turismo a Napoli nel prossimo triennio.
Si è trattato di un percorso durato dal settembre del 2016 al marzo del 2017 in cui il comitato tecnico ha svolto un lavoro di ascolto degli operatori turistici napoletani e dei principali stakeholder cittadini sulla cui base ha stilato le linee guida che ispireranno la programmazione turistica che l’assessorato alla cultura e al turismo metterà in atto fino al 2020.

Turismo a Napoli Interverranno: Francesco Palumbo – Direttore Generale Turismo, Mibact; Armando Brunini – Amministratore Delegato Gesac Aeroporto Internazionale di Napoli; Giancarlo Carriero – Presidente Unione Industriali di Napoli – Sezione Turismo; Antonio Izzo – Presidente Federalberghi Napoli; Noemi Frisoli – Marketing Manager easyJet Italia; Stefano Consiglio – Università degli Studi di Napoli Federico II; Valentina Della Corte – Università degli Studi di Napoli Federico II; Mariapina Trunfio – Università degli Studi di Napoli Partenope; Josep Ejarque – Amministratore Unico Fourtourism.

Share

Situato in CronacaComments (0)

Sospensione Trapiantologia Cardiologica Pediatrica al Monaldi, I Comitati: “Chiediamo l’immediata riapertura”

Sospensione Trapiantologia Cardiologica Pediatrica al Monaldi, I Comitati: “Chiediamo l’immediata riapertura”

NAPOLI – Sono in attesa di una risposta dalla Regione Campania i responsabili del Comitato Sanità Campania che chiedono la riapertura e l’immediata riattivazione del reparto di trapiantologia cardiologica pediatrica presso la Struttura Ospedaliera Monaldi. Il servizio è stato sospeso a dicembre scorso. “Un reparto – dicono i responsabili del Comitato –  di eccellenze ed unico nel Sud Italia; i comitati purtroppo – aggiunge la nota stampa – hanno solo ottenuto la promessa di un nuovo incontro in data da destinarsi con il Direttore Generale del Monaldi Giuseppe Longo, che si è impegnato, comunque, a riaprire quanto prima il reparto”.

I membri del Comitato mettono il luce il disagio per l’assenza di un servizio tanto specifico quanto indispensabile: “Non possiamo che continuare ad insistere sulla strada intrapresa, – continuano i responsabili dei comitati – chiedendo le dimissioni immediate del Direttore Longo, vedendo un’ingiustificabile incapacità ed inerzia”.

 

Share

Situato in CronacaComments (0)

Controllo al Campo Rom, “Controlli a tutela degli abitanti dell’area”

Controllo al Campo Rom, “Controlli a tutela degli abitanti dell’area”

NAPOLI – E’ iniziata un’operazione congiunta della Polizia Locale di Napoli con i Carabinieri Napoli–Vomero presso il campo Rom situato in Via Cupa Perillo a Scampia.

Un’ampia attività di controllo in uno dei più grandi campi ROM della città che ha portato al sequestro di trenta autovetture di dubbia provenienza, all’abbattimento di alcune costruzioni abusive e alla rimozione di decine di carcasse di veicoli abbandonati in loco bonificando, anche grazie all’ausilio del personale Asia e Arpac, vaste aree adibite a discariche a cielo aperto, a tutela degli stessi occupanti dell’area.

Con l’intervento del personale dell’ENEL, dell’ABC e dei Vigili del Fuoco sono stati riscontrati e rimossi furti di energia elettrica e di acqua potabile.

Nei prossimi giorni, così come richiesto dalla Procura della Repubblica, sono previste ulteriori attività di controllo presso altre aree occupate abusivamente del capoluogo campano.

Share

Situato in CronacaComments (0)

Isola ecologia a Pianura, il Comune inaugura il nuovo impianto

Isola ecologia a Pianura, il Comune inaugura il nuovo impianto

NAPOLI – Domani, venerdì 10 Marzo alle ore 11,30 alla presenza del Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris e del Vice Sindaco, Raffaele Del Giudice verrà inaugurata l’ isola ecologica nel quartiere Pianura. L’inaugurazione avverrà nell’area dell’ex Polo Artigianale in Via Provinciale Montagna Spaccata.

Raffaele del Giudice, Luigi De MagistrisInterverranno l’Amministratore Unico di ASIA Francesco Iacotucci. Presente anche il Presidente della nona Municipalità  Lorenzo Giannalavigna ed il Presidente della Commissione Ambiente Marco Gaudini.

Share

Situato in CronacaComments (0)

Appalti al Pascale; sette misure cautelari per corruzione

Appalti al Pascale; sette misure cautelari per corruzione

Istituto Pascale, OspedaleNAPOLI – Il reato ipotizzato è corruzione nell’ambito dei rapporti di fornitura di prodotti all’istituto nazionale per la cura dei tumori, Fondazione Pascale di Napoli. Sette misure cautelari e provvedimenti di sequestro patrimoniale, nei confronti di altrettanti indagati, sono stati eseguiti dai militari del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Napoli e del Nucleo speciale polizia valutaria.

Share

Situato in CronacaComments (0)

[video] Artista con sclerosi multipla espone al Pan, mancano i pulmini per il trasporto disabili

[video] Artista con sclerosi multipla espone al Pan, mancano i pulmini per il trasporto disabili

NAPOLI – L’artista Antonio Raia, l’unico al mondo affetto da sclerosi multipla secondaria progressiva, espone dal 3 marzo scorso le sue opere al Pan, con l’amara sorpresa di sapere che non ci sono disabili che possono raggiungere il museo in quanto mancano i mezzi i trasporto del Comune di Napoli. “L’artista Antonio Raia e Rosa Ciaravolo, presidente dell’AISM di Napoli e Luciana Esposito – racconta il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli – vorrebbero permettere a tante altre persone disabili che si confrontano con gli stessi problemi di aderire alla mostra, ma il PAN si trova a via De Mille e non dispone di un parcheggio. Il comune di Napoli non è in grado di fornire un pulmino o bus per trasportare persone disabili, quindi è necessario che si attivi la macchina della solidarietà”. L’artista Raimo ha espresso chiaramente il desiderio di far partecipare alla Mostra i numerosi disabili che non possono accedere senza un aiuto concreto: “Ci siamo attivati per finanziare questo trasporto straordinario – continua Borrelli – con alcuni imprenditori e cittadini. Vogliamo realizzare il sogno di Antonio e siamo certi che grazie alla solidarietà di tanti napoletani ci riusciremo”.

 

 

Il Video (di F. Borrelli)

Share

Situato in CronacaComments (0)



Seguici su FaceBook