Campo San Gennaro, “Intitoliamolo a Luigi Sica”

NAPOLI – Otto anni dalla morte di Luigi Sica, il sedicenne ucciso da un coetaneo in via Santa Teresa degli Scalzi il 16 gennaio 2007, la Terza Municipalità lancia la proposta al sindaco Luigi de Magistris: intitolare il campo San Gennaro al “piccolo Maradona” del Rione Sanità.

Luigi Sica“Luigi è morto in modo assurdo- ricorda Alessandra Clemente, assessore ai Giovani del Comune di Napoli-, per quella “moda” che vi è tra i ragazzi: portare nelle tasche dei jeans, del giubbotto o dello zainetto della scuola, oltre al più moderno dei telefoni cellulari, anche un coltello, piccolo, come quelli da cucina”. Ecco l’idea della presidente della III Municipalità Giuliana Di Sarno, già promotrice di un memorial in memoria del ragazzo e dell’edicola che ne ricorda il sacrificio in via Santa Teresa, di intitolare a Luigi il campo di San Gennaro. “Sono passati otto anni da quella tragedia – dichiara Di Sarno – e oggi stranamente della morte di Luigi qualcuno delle istituzioni si ricorda solo per sterili commemorazioni. Come Municipalità ci siamo attivati sin dall’inizio per sostenere la famiglia di questo ragazzo, organizzando dapprima una partita di calcio di beneficenza e dopo facendo erigere un monumento funebre in sua memoria lungo il marciapiede dove Luigi trovò la morte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.