Camorra:in video fuga disperata, poi quattro colpi alla testa

NAPOLI – Luigi Felaco che tenta disperatamente la fuga rifugiandosi in un caseificio e Gianluca Troise, l’uomo oggi condannato all’ergastolo per quell’omicidio, che lo insegue. In un video della durata di meno di 20 secondi la ferocia dell’agguato, avvenuto il 6 dicembre del 2012 a Calvizzano (Napoli) e per il quale Troise fu fermato il 15 aprile dell’anno scorso.

CarabinieriL’assassino viene ripreso, casco in testa, mentre, pistola in pugno, scavalca il bancone del caseificio e insegue Felaco che cade, viene colpito, si rialza e poi viene giustiziato con quattro colpi alla testa. Quel video, insieme con le indagini condotte dai carabinieri del comando provinciale di Napoli, fu alla base dell’emissione del provvedimento di fermo per un agguato ritenuto rientrare nello scontro di camorra per il traffico di droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.