Buttiglione: “Basta populismi, svolta lavoro per rilanciare la Campania”

Rocco Buttiglione
Rocco Buttiglione

NAPOLI (Attilio Iannuzzo, Il Mattino) – L’Udc incontra i cittadini di Chiaiano per illustrare le linee programmatiche dell’unione di centro alle prossime elezioni politiche, ma soprattutto per chiarire gli interventi da definire sul territorio campano. “Siamo insieme a Monti perché è stato l’unico, – dice il presidente dell’Udc Rocco Buttiglione – che ha evitato il fallimento dell’Italia con interventi concreti, anche se dolorosi; abbiamo bisogno di politiche serie e meno populiste. E’ facile essere arrabbiati come Grillo,  – aggiunge – ma la gente ha bisogno di risposte concrete, anche il cardinale Bagnasco invita a non votare chi fa promesse e non è in grado i mantenerle”. L’Udc si presenta con una lista propria alla Camera, e congiuntamente ad una Lista per Monti al Senato. “Noi – sostiene Buttiglione – abbiamo molto in comune con Monti, ma siamo consapevoli di avere una nostra identità; oltre alle emergenze economiche esistono anche delle priorità morali alla quali guardiamo da sempre con attenzione e cerchiamo di soddisfare”. Una critica severa del Presidente Buttiglione è rivolta alle amministrazioni locali, quelle del passato, ma anche all’attuale giunta comunale: “Ho vissuto con rammarico l’amministrazione Iervolino e Bassolino, ma a Napoli non ci sono stati risvolti gratificanti con il nuovo sindaco De Magistris; non si possono attribuire sempre le colpe alle amministrazioni precedenti. Il sindaco i Napoli sta fallendo ed i cittadini già si sono resi conto del dissesto a cui sono sottoposti”. Secondo il leader dell’ Udc anche il Pdl ha da tempo fallito la sua missione politica: “Berlusconi ha promesso prima due, poi quattro milioni di posti di lavoro, ma mi aspetto altri numeri nei prossimi giorni; non è così che si fa la politica, promettendo e non mantenendo, la gente è stanca”. “Incontro molte persone durante il giorno – aggiunge  – che mi racconta di essere sfiduciata e che non ha il desiderio di  votare, ma non è così che si risolve il problema, in questo modo favoriamo chi è stato al governo e ha fatto disastri. Il cambiamento  – sottolinea – si produce partecipando alla vita politica del paese”. Un attacco duro al sistema elettorale: “Col porcellum la gente è sfiduciata, non ha un contatto diretto con i candidati, col territorio; non si sente rappresentata e per questo non si sente motivata al voto”. All’incontro c’è stata la partecipazione di alcuni candidati: “Sono stato sempre di supporto ai miei leader  – dice Massimiliano Converti, candidato alla camera con la lista Udc – ed oggi sono loro che hanno scelto me per investire su questo territorio; assistiamo ad uno spreco di risorse immenso,  basta considerare lo stato in cui hanno ridotto Bagnoli e la zona di Napoli est, lì dove si poteva investire creando delle opportunità di lavoro, ma tutto ciò non è stato fatto. Abbiamo necessità di concretezza e di un lavoro mirato sui nostri territori”. “Venire qui a Chiaiano – dice la consigliera provinciale Patrizia Sannino, candidata con la lista Monti al Senato – mi ricorda le battaglie fatte per la discarica e le tante persone che hanno a cuore la difesa del loro territorio e la voglia di riscatto; ci proponiamo un obiettivo di svolta della politica, che fino ad oggi non c’è stato. Avremmo preferito le preferenze-  aggiunge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.