Arriva la vittoria col Chievo, ora l’inter affronta con fiducia il Marsiglia

NAPOLI (di Nicola Brattoli) –  Nel giorno del suo 104° compleanno l’inter si regala una vittoria importante a Verona con il Chievo per 2-0 con le reti giunte nel finale con Samuel, incornata di testa da calcio d’angolo, e Milito dopo un bel cross di Zanetti. Diverse sono le note positive della compagine neroazzurra che domina a centrocampo con la presenza di Poli, finalmente titolare, e subisce un solo tiro in porta dal Chievo, per altro molto pericoloso di Pellissier. C’è da sottolineare la prova poco coraggiosa dei Clivensi, che danno una mano ai neroazzurri, sia nell’occasione del rigore provocato da Acerbi ( che tocca, appunto, il pallone con la mano) parato poi da Sorrentino su Milito, sia nell’approccio attendista e poco agonistico alla gara.

Che Poli:  Il migliore in campo dei neroazzurri è stato Andrea Poli da Vittorio Veneto, classe 1989, che finalmente ha convinto Ranieri a schierarlo titolare, ed i risultati si sono visti tutti: corsa, dinamismo, pressing, palloni recuperati, sembra di vedere un Gattuso con più qualità.  A fine gara arrivano i complimenti del Presidente Moratti  “Poli ha fatto una bella partita, ha dimostrato di poter stare in una grande squadra perché è stato bravo sia in avanti che in difesa, ha mostrato carattere”. Anche Bergomi durante il commento tecnico a Sky dice “ Adesso è pronto. Ha sofferto molto ad inizio stagione, ma adesso sta facendo molto bene, contro il Catania e anche ieri ha dato grande spinta da quando è entrato ed è giusto puntare su di lui”.

Adesso col Marsiglia: Crocevia della stagione è la partita con l’Olympic di Marsiglia. I neroazzurri dovranno tirar fuori tutte le energie in corpo per continuare a credere nell’ultimo obiettivo stagionale rimasto, oltre alla rincorsa per il terzo posto. L’inter ha buone chance di ribaltare il risultato di 1-0 dell’andata perché il Marsiglia è sembrato una squadra con limiti evidenti, e Zanetti & co. adesso apparsi in condizioni accettabili, potrebbero riuscire nell’intento. I Provenzali vivono una situazione simile a quella appena trascorsa dall’inter, numerose le sconfitte, come l’ultima con l’Ajaccio, e gli  importanti  infortuni di Remy e Ayew, giustiziere all’andata degli interisti, preoccupano e non poco Didier Deschamps.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.