Arrestata Maria Licciardi, per la Procura di Napoli capo del Clan

Numerose le intercettazioni, prima dell’arresto di Maria Licciardi. Coinvolta nel traffico di armi e droga, anche il tentativo di far eleggere un candidato alle regionali nel curriculum della capoclan. E’ stata arrestata sabato 7 luglio all’aeroporto di Ciampino mentre stava per volare in Spagna.

In un’altra occasione, Licciardi accoltella la compagna della nipote che si era appropriata di 450mila euro. E la Licciardi, mostrando tutta la sua efferatezza, l’ha accoltellata due volte prima di costringerla a restituire il denaro e poi lasciare per sempre Napoli. Anche questa vicenda emerge dalle intercettazioni ambientali, grazie alle cimici sistemate nell’abitazione della boss. Un nipote si rivolge alla Licciardi per chiederle di dirimere una questione familiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.