Area nord di Napoli, contro la camorra per la legalità ed il lavoro

NAPOLI – Una manifestazione al Quadrivio di Secondigliano promossa dal sindacato Unione Inquilini. Hanno aderito Rifondazione Comunista/ Federazione della Sinistra di Napoli.

Dichiarazioni di:

Giuliano Pennacchio, della segreteria provinciale del PRC di Napoli, ex commissario municipale dell’VIII Municipalità di Napoli:

‘Dai quartieri dell’Area Nord di Napoli, che continuano ad essere teatro di episodi violenza criminale devono emergere le ragioni di una possibile alternativa e l’inizio di una nuova politica. La battaglia contro la camorra che vede l’Unione Inquilini, sindacato casa e territorio, in prima fila deve diventare la priorità delle istituzioni e della società civile, con la costituzione di una rete di movimento anticamorra. Rifondazione Comunista/ Federazione della Sinistra di Napoli sono impegnate a sostenere la battaglia anti camorra del sindacato casa’.

Antonio D’Alessandro, segretario provinciale del PRC di Napoli:

‘Nell’Area Nord di Napoli, a Secondigliano, a Scampia, Piscinola, si punti al risanamento ambientale, con un no netto a nuove discariche; alla realizzazione della nuova università di Scampia come occasione di nuova occupazione e di qualificazione del territorio; al sostegno di tutte quelle associazioni che nel territorio dell’area Nord di Napoli che rappresentano veri e propri presìdi di democrazia, alla richiesta del salario sociale per i disoccupati. A Secondigliano, a Scampia, a Piscinola, non vi è solo marginalità; a Nord di Napoli in tante ed in tanti si battono per affermare che un’altra città è possibile’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.