Ambiente: scarico inerti, sequestrate due aree nel Napoletano

NAPOLI – I finanzieri della Sezione Aerea di Napoli insieme ai militari della Compagnia della Guardia di finanza di Casalnuovo hanno sequestrato due significativi siti inquinati nel comune di Somma Vesuviana (Napoli), all’interno dei quali erano presenti o stoccati, notevoli quantitativi di rifiuti. 

Rifiuti, Somma vesuvianaI luoghi, quasi adiacenti, ove avvenivano delle attivita’ di scavo, stoccaggio materiali e lavorazione industriale, erano stati precedentemente individuati dagli elicotteri della sezione aerea del Corpo, nel corso di attivita’ di ricognizione aerea del territorio regionale coordinata dal Reparto Operativo Aeronavale di Napoli nell’ambito dei servizi di prevenzione e repressione a prevalenti fini di polizia economico-finanziaria, disposti dal Comando Regionale della Guardia di Finanza di Napoli. I siti rispettivamente di 12000 e 5500 mq, erano interessati da diversi cumuli di rifiuti, stimati in almeno 33000 mc, costituiti prevalentemente da inerti provenienti dall’attivita’ di demolizione edifici, materiale bituminoso proveniente da scarificazione stradali rottami metallici e residui di lavorazione abbandonati sul nudo suolo. Nel primo sito sono stati sequestrati anche un impianto di tritovagliatura, tre automezzi, due pale meccaniche e altrettanti rimorchi, nel secondo, oltre a un capannone di 1000 mq, cinque carrelli elevatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.