Alla Juve basta Pogbà

NAPOLI (di Eleonora Posabella) – La Juventus di Massimiliano Allegri accoglie domenica pomeriggio allo Juventus stadium il Chievo per la prima giornata di ritorno del campionato italiano di Serie A.

Juve Pogba fa festa, Vidal si arrabbia (La Presse)Così come era accaduto nel match d’andata i bianconeri faticano contro l’undici di mister Maran, ben disposto in campo e protagonista di un’ ottima prestazione, almeno fino alla splendida rete di Paul Pogbà, che spacca letteralmente in due la partita. Durante la prima frazione di gioco la capolista appare infatti annoiata e senza particolari idee, poco ispirati gli attaccanti, non nella loro migliore giornata; il gol del centrocampista francese restituisce dunque fiducia ma soprattutto entusiasmo alla squadra, che probabilmente soffre la mancanza di una reale concorrente, almeno in questa fase della stagione.

Ottenuto il vantaggio la vecchia signora sveste i panni della presunzione e comincia a giocare come sa, di qui in poi è il solito monologo bianconero, che si conclude con un’altra rete, nata sempre da un’ idea di Pogbà, che questa volta propizia la fortunata incursione di Stephan Lichtsteiner. Con questa ennesima prova di forza la squadra di mister Allegri si porta ad un gratificante e soprattutto rassicurante più sette dalla Roma, che non va oltre il pari a Firenze. Migliore in campo: Paul Pogbà, unico ed insostituibile, l’asso nella manica che ogni allenatore vorrebbe avere nei momenti di difficoltà, il giovane talento francese fa pesare sempre più le proprie doti nei meccanismi di gioco della Juventus, rendendosi irrinunciabile agli occhi dei tifosi e della società.

Peggiore in campo: Evanescente la prova di Arturo Vidal, prima ammonito per simulazione e poi sostituito nel momento del bisogno. Accanto all’ insufficienza del centrocampista cileno, è da sottolineare la prestazione non proprio esaustiva di Leonardo Bonucci, troppo disattento e superficiale, il difensore viene infatti spesso richiamato dal Allegri stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.