Al 26th Art Amodio, un torbido giallo da risolvere nell’isola di Ischia

NAPOLI – Il 26th Art Amodio (via Port’Alba 24/26) ospita, mercoledì 17 febbraio alle ore 17,30, la presentazione del libro “Gli alfabeti della morte” (edizioni Arpeggio Libero) scritto da Eduardo Cocciardo. Una storia misteriosa ambientata nel dopoguerra tra  l’isola di Ischia e la città di Napoli. L’autore, attore teatrale e regista, firma quasi la sceneggiatura di un film dove il noir si mescola alla storia con un pizzico di splatter. All’incontro, moderato dalla giornalista Enrica Buongiorno, interviene l’autore. Letture di Ciro Di Luzio. Ingresso libero.

Gli alfabeti della MorteIl 26th Street Art accoglie, gratuitamente, presentazioni di libri, convegni ed eventi. La storica cartoleria Flli. Amodio, inoltre, a settembre ha inaugurato anche un Mondadori Point, ampliando così la propria offerta culturale. Ogni sabato inoltre ci sono al mattino, i laboratori di fiabe e favole a cura dell’ Ass. A Voce alta (prenotazione obbligatoria enricabuongiorno@gmail.com). Sino ad aprile invece è prevista l’iniziativa, “In libreria con classe” una visita guidata in libreria con lettura animata gratuita specifica per fasce d’età. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.